mercoledì 30 dicembre 2015

2015: il mio Best Of...

Ciao a tutte ragazze!
Il mio ultimo post dell'anno sarà un pò diverso dal solito, ma penso lo capirete! Mettetevi comode perchè sarà un pò lungo!
Il 2015 volge al  termine ed è il momento in cui si fa un bilancio dell'anno appena trascorso: ti chiedi cosa ti eri prefissato l'anno precedente come obiettivo, scopri se hai ottenuto ciò che volevi, o se invece qualcosa abbia fatto deviare il tuo percorso verso altre mete.
La cosa buffa è che non hai neanche finito di mettere sul piatto della bilancia le vittorie o le sconfitte, che ti ritrovi a fissare i nuovi traguardi che vorresti raggiungere l'anno dopo!
Non mi soffermerò troppo sui singoli argomenti e concluderò con un Best Of delle piccole cose perchè quelle importanti sono fuori classifica...assolutamente inenarrabili!

Dal punto di vista professionale non ci sono stati cambiamenti di ruolo o di sede, ma le soddisfazioni non sono certo mancate.
Faccio un LAVORO compleatmente diverso da quello per cui ho studiato, ma siccome sono dell'idea che se ti pagano per fare qualcosa la devi fare al meglio delle tue possibilità, ho sempre cercato di non mollare, di dare tutto, anche se a volte ci sono stati periodi durissimi e iperstressanti.
Nel complesso penso di poter fare ancora un pò di più e questo è già un ottimo proposito per il 2016!

In tema sentimentale non mi sbilancio perchè non amo parlare di cose così personali sul blog.
Sono fidanzata (termine antico, ma che per me significa ancora tanto), sto bene con la mia metà e l'unica cosa che CI auguro è solo di continuare a crescere insieme come abbiamo fatto finora.


Momento LOVE a parte, ricomincio a fare il Grinch della situazione che mi è decisamente più congeniale!

Nelle amicizie ci sono stati alti e bassi: qualcuno che ho deluso, qualcuno che ha deluso me, e altri che invece hanno fatto in modo che mi sentissi speciale e importante.
Credo moltissimo nell'amicizia, specialmente con le donne, ma per natura e forse per provenienza geografica (la Sardegna è terra di Teste Dure!), sono molto diffidente e ci impiego un pò a lasciarmi andare.
E' altrettanto vero che quando riesco a farlo è il momento in cui sono più felice, perchè vuol dire che quella persona in qualche modo mi è entrata nel cuore.

A marzo ho deciso di aprire questo blog, dopo una bellissima esperienza al Cosmoprof di Bologna e da allora ho conosciuto (anche se solo virtualmente purtroppo) tutte voi.
Il motivo per cui l'avevo aperto era proprio quello di condividere la passione per il beauty con altre ragazze, ma non pensavo che sarebbe stato così bello.
Nel 2016 conto di pubblicare qualche post in più e spero di vederlo crescere ancora tanto.
Ecco un altro buon proposito: organizzare meglio il mio tempo, così da poter dedicare più tempo al blog!
Intanto vi lascio il link al mio primissimo articolo...chissà che non vi facciata una bella risata! Il mio primo post

In aprile c'è stato il viaggio a Parigi: era la prima volta che visitavo questa città e mi è davvero rimasta nel cuore. Credo di non aver mai visitato una città elegante come questa. Ci tornerei domani!

D'estate invece io e il mio ragazzo abbiamo fatto una piccola vacanzina nella costa centro orientale della Sardegna, sul Golfo di Orosei per intederci, e qua sono sicura e convinta nell'affermare che sia lo spettacolo della natura più bello che io abbia mai visto in 35 anni!
Se non ci siete mai state vi consiglio una gita di 3 o 4 giorni verso giugno o settembre: affittate un gommone, o prenotate l'escursione e fate il golfo coast to coast. Non ve ne pentirete.

E ora dunque veniamo al BEST OF, ovvero tutto ciò che ho conosciuto e mi ha accompagnato in questo 2015.

MIGLIOR ACQUISTO MAKE UP
Sicuramente la Naked 2, autoregalatami in occasione di una breve cappatina a Cagliari...la adoro!!!!

MIGLIOR SMALTO
Qui la lista sarebbe lunga, ma credo di poter annoverare tra le migliori scoperte low cost i nuovi Power Pro di KIKO. Ve ne parlai in questo post per cui non mi ci dilungo.

MIGLIOR CAPO D'ABBIGLIAMENTO ESTIVO
E' considerabile un capo d'abbigliamento un costume da bagno? Beh...per me si per cui ci pianto sicuramnete il mio costume color corallo di Calzedonia, triangolo sopra, slip vita ultrabassissima sotto, fatto come se fosse ricamato all'uncinetto. Impiega un pò ad asciugare, ma l'ho amato!

MIGLIORE SCOPERTA TECNOLOGICA
La chiamo così, ma in realtà parlo di un'applicazione che è stata utilissima dal momento esatto in cui l'ho scaricata sul telefonino.
Si chiama Easy Park: è sostanzialmente un modo veloce, pratico e conveniente di pagare la sosta del parcheggio. Arrivi, digiti il codice dell'area dove hai parcheggiato, inserisci la targa dell'auto e il tempo in cui sosterai. Poi vai a fare le tue cose e se hai bisogno di più tempo allunghi la sosta (senza dover tornare al prcheggio), mentre se finisci prima la interrompi e paghi solo per il tempo in cui hai usufruito del parcheggio.
Non hai la seccatura delle monete che non bastano mai, delle colonnine guaste o la fretta di dover tornare perchè la sosta sta per scadere.
Non so se sia disponibile per tutte le città, ma penso che sia abbastanza diffusa.

MIGLIOR LIBRO (attenzione lieve spoiler!)
Premettendo che quest'anno ho letto meno del solito (al massimo splendore leggo la media di 2 libri al mese), penso di dover mettere in cima alla classifica l'ultimo capitolo della saga di "HUNGER GAMES - Il canto della rivolta".
Non so se avete letto i libri, visto i film o entrambi.
Io letto il libro mesi fa, poi a  novembre ho visto il film al cinema (come al solito il libro si apprezza di più, ma è uno dei rari casi in cui la storia è resa molto bene anche sullo schermo).
A me è piaciuto molto il finale del libro, tutt'altro che scontato e melenso, del tutto fuori dal "e vissero per sempre felici e contenti": l'autrice sottolinea attraverso i suoi personaggi che nessuna guerra risolve definitivamente i problemi e l'uomo per natura si ritroverà sempre a combattere contro i suoi simili. Esisterà sempre chi imbraccerà un'arma, dandosi come attenuante il fatto che sia "a fin di bene", ma tra una guerra e l'altra, in qualche modo, si può anche godere la pace e ciò che di bello arriva con essa.

MIGLIOR SERIE TELEVISIVA
Non la seguo da tanto, ma mi sta accompagnando verso una fine anno tutta da ridere...da spanciarmi dal ridere a dirla tutta! Parlo di The Big Bang Theory. All'inizio l'avevo proprio snobbata, non so bene perchè, ma da qualche tempo io e il mio fidanzato stiamo facendo una scorpacciata di puntate, fin dalla prima serie e non c'è episodio in cui non si rida!
Ridere fa bene al cuore e allo spirito per cui se non l'avete già fatto, datele una chance e guardatene una puntata (al pomeriggio su Italia 1): difficilmente rimarrete indifferenti e forse come me, finirete con amare il personaggio principale, Sheldon Cooper, un fisico teorico super nerd, odioso, ma anche adorabile!


Potrei inserire ancora tanto in questo meglio di...perchè è vero che sono testarda e diffidente, ma di base sono anche un'ottimista e tendo sempre a tirare fuori il buono e il meglio da tutto, anche quando è difficile farlo, per cui in definitiva il bilancio del mio 2015 si può concludere in maniera assolutamente positiva.

Tra i BUONI PROPOSITI per il 2016 c'è sicuramente la ricerca di una migliore organizzazione delle mie giornate (sono anche casinista e disordinata per la cronaca)!
Posso sicuramente far meglio alcune cose, a casa e sul lavoro...ma non posso diventare perfetta tutto in una volta se no che cosa faccio nel 2017 ????

E voi avete fatto la lista dei vostri buoni propositi per l'anno nuovo?
Fatemi sapere quali sono e nel frattempo divertitevi!

BUON CAPODANNO A TUTTE!!! 

 




domenica 27 dicembre 2015

Gli ultimi prodotti finiti del 2015. Top o flop?

Ciao a tutte!
Ritorno con un post che avevo messo un pò nell'angolo perchè aspettavo di finire anche alcuni prodotti make up, ma li sto prosciugando e non so quindi quando realmente potrò decretarne la fine.
E poi, visto che il 2015 ci sta per salutare, mi sembrava un post abbastanza in tema!
Per cui eccomi qua, a raccontarvi qualcosa su prodotti viso, corpo, mani, struccanti etc...che ho terminato e salutato, in alcuni casi per non rivedersi, in altri con un arrivederci!
Parto infatti con un prodotto che continuo a finire e ricomprare ogni volta perchè lo adoro!
Si tratta del prodotto a destra nella foto:
- Purysens - Emulsione detergente viso - l'Erboristica (TOP)
Molto adatto a pelli miste come la mia, è descritto come un dermopurificante.
Lo uso tutte le mattine per detergere il viso. Ha una fragranza leggerissima, delicata, ma piacevole. Deterge bene, non ingrassa la pelle e la lascia pulita e morbida.
Ha anche un bel potere struccante, ma per questa operazione mi servo di altri prodotti.
Non sto lì a raccontarvi la rava e la fava degli ingredienti perchè in questo caso non mi sembra fondamentale visto che lo metti e lo risciacqui subito dopo.
Vi dirò solo che la base è naturale, ma non è un inci 100 % bio.

Il prodotto sulla sinistra lo conosceranno tante di voi probabilmente.
- Crema Idratante Protettiva - ViviVerde Coop (NI)
Non posso dire di averla amata alla follia, ma neppure giurerei di non ricomprarla.
Per quel che costa è un'ottima crema viso. Non appesantisce, non ingrassa la pelle, è praticamente inodore, però d'inverno il suo potere idratante  e protettivo forse non è sufficiente.
Io d'inverno ho bisogno di una crema un pò più corposa e questa è leggerissima.
La lista ingredienti in questo caso è bio, priva di petrolati, parabeni e tutte le porcherie sinteticamente prodotte nel processo industriale.
Avevo l'idea di evitare creme troppo siliconiche per il viso, proprio per il fatto che il prodotto resta a contatto con la pelle molte ore, ma non ho ancora trovato quella giusta.

Altri due prodotti finiti sono:
- Deodorante Breeze Perfect Beauty (TOP)
 Deodorante di lunga durata, 0 % alcol: ho perso il conto delle volte in cui ho ricomprato questo deodorante, nei suoi vari formati (sono almeno 4) e mi ci sono sempre trovata bene.
Lo alterno con un altro per evitare che la pelle ci si abitui troppo, ma è davvero validissimo per me.
Molto delicato, anche post-depilazione, dura a lungo, anche d'estate e il profumo è assolutamente gradevole.

- Crema Idratante mani alla mandorla -  L'Occitane (ULTRA TOP)
Amore allo stato puro per questa crema mani!
Mi era stata regalata in questo campioncino l'anno scorso e siccome ne avevo altre in pista l'ho aperta solo poco tempo fa, con i primi freddi...vi dico solo che nel frattempo ho giù comprato il tubo medio e sto per finire anche quello!
Adoro la profumazione, il fatto che si assorba subito senza ungere e la morbidezza che dà alle mani, oltre a una bella idratazione.
Anche qui, scordatevi la parola bio nell'inci, ma credetemi se vi dico che una volta provata non si torna indietro!
Il neo è che i prodotti de L'Occitane costicchiano.
La confezione da 30 ml  costa 7,50 € (non è poco considerando la quantità).

E per finire veniamo ai prodotti struccanti.
Finora avrete capito che ricomprerei e ho già ricomprato, alcuni prodotti finiti.
Qui sotto invece ce n'è uno che forse lascerei dov'è la prossima volta.
Si tratta delle Salviette Struccanti Lycia per pelli grasse e impure (FLOP)
A dire il vero avrei dovuto scegliere un altro tipo perchè io ho la pelle mista, ma il problema non sta nel tipo di salvietta, quanto nel suo reale potere strucccante.
Secondo me c'è di molto meglio, percui sono sicura che non le riprenderò. Tra l'altro sugli occhi non è che siano poi così delicate come pubblicizzano perchè se insistevo un pochino avendo un make up un pò più importante, gli occhi iniziavano a bruciacchiare: in quel caso ho imparato a usare prima l'acqua micellare, per poi finire con la salvietta, ma in generale non mi piace usare mille prodotti diversi per struccarmi.

Quelle che invece compro, finisco e ricompro, sono le Salviette Struccanti all'Acqua alle Rose di Roberts (TOP).
Costano un bel pò, ma sono fantastiche. Delicatissime, ma efficaci. Fragranza delicata e tessuto morbido.
Non mi ci dilungo perchè secondo me le conoscete in tante.

Ultimo prodotto finito, l'Acqua Micellare di Sephora (TOP).
Ve ne parlai in questo post, dove misi a confronto questa acua micellare con quella di Garnier, quindi sapete già quanto mi piace. La ricomprerei sicuramente.

Con questo per ora è tutto. Se vi va fatemi sapere se anche voi avete usato questi prodotti e come vi siete trovate!
Io vi saluto, vi auguro ancora BUONE FESTE, e come sempre....alla prossima!
Ciao!!!

giovedì 17 dicembre 2015

Test P2: collaborazione

Ciao a tutte! Torno dopo un bel pò di latitanza dovuta più che altro a impegni lavorativi, casalinghi e a conseguente stanchezza cronica!
Dovevo poi prendermi un pò di tempo per provare alcuni prodotti che mi sono stati inviati dall'azienda P2 Cosmetics, che come vi ho già anticipato in questo post ora vende anche in Italia, negli store Oviesse e Upim.
Al momento è possibile acquistare solo prodotti per le unghie, ma io confido che al più presto possano allargare il mercato anche al settore make up (già disponibile all'estero).
Si tratta dunque della mia prima collaborazione e se devo essere sincera non me lo aspettavo proprio perchè il mio è un blog ancora molto piccolo, con poche (ma ottime) lettrici fisse.
Mi avete già sentito parlare di quest'azienda e dei suoi prodotti, sapete già che mi ci trovo bene e hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo, per cui non avrei mai rifiutato di ricevere alcuni dei loro nuovi prodotti per provarli.
Veniamo a noi dunque.
Questo è ciò che ho ricevuto.
Come vedete si tratta di una comoda pochette e tre smalti.
Come primo prodotto vi parlo della base.
 - MULTI-BENEFIT. Nail elixir. E' uno smalto ad alta protezione, assolutamente valido, perchè dà una bella struttura all'unghia e la protegge da sbeccature e, se siete imbranate come me e non state mai ferme, anche da danni da urto accidentale (vedi lo stipite della porta!).
Dovrebbe anche nutrire l'unghia, perchè nella confezione parla di un contenuto all'olio di semi di rosa e vitamina E, però sapete bene come queste carattaristiche siano difficilmente verificabili sull'unghia stessa.
Vi posso dire però che come base protettiva fa molto bene il suo lavoro e lascia un bel finish lucido sulle unghie, così come, caratteristica per me importante, è ottima come base pre-smalto, perchè asciuga velocemente, si stende uniformemente e permette allo smalto che applicherete dopo di aderire bene e durare un pò di più.
Proseguendo, prima di parlarvi dello smalto, vi racconto qualcosa sul prodotto che non mi è piaciuto, ovvero il QUICK CLEAN, Nail Polish Remover.
In teoria dovrebbe essere un solvente per smalto delicato, da applicare direttamente col pennellino. Dopo qualche secondo si dovrebbe poi rimuovere con un batuffolo di cotone e quuesto dovrebbe portarsi dietro anche lo smalto.
Tutti questi condizionali perchè?
Perchè non fa assolutamente nulla di tutto ciò!
Ho provato a toglierlo dopo pochi secondi e il dischetto di cotone si è attaccato all'unghia.
Allora ho provato a lasciarlo qualche secondo in più....e si è asciugato!
Insomma, o sono io che non lo so usare oppure è troppo delicato e non riesce a fare il suo lavoro come dovrebbe.
Mi è dispiaciuto molto perchè l'idea di un prodotto simile era ottima!
In viaggio sarebbe comodo avere un prodotto così, perchè non occupa spazio e non crea problemi agli imbarchi se avete da prendere un aereo per esempio.
Veniamo dunque all'ultimo prodottino, ovvero lo smalto colorato.
E' un SATIN SUPREME, nella tonalità 020 Sweet Elegance, ovvero uno smalto con finish effetto seta.
Per la verità io non amo questo tipo di finitura sulle unghie perchè mi ricorda un pò le anziane signore, però ho trovato il modo per renderlo molto carino e sopratutto davvero elegante, aggiungendo qualche dettaglio alla semplice stesura dello smalto.


Ho applicato su tutte le unghie le striscette di striping e solo sul medio questo mezzo giro di brillantini colorati.
A me il risultato è piaciuto molto e ha reso la manicure sicuramente più interessante.
Il colore dello smalto è già di per sè molto elegante perchè è un rosa molto delicato.
I brillantini gli hanno dato solo un pò più di personalità.
L'ho steso in due passate, anche se devo dire che la prima sarebbe stata già sufficiente perchè è abbastanza coprente.
E' durato 4 giorni buoni, poi l'ho rimosso, non tanto perchè si fosse rovinato eccessivamente lo smalto, quanto più perchè lo striping questa volta non ha retto molto bene e veniva via, nonostante avessi messo il top coat.


Questo è dunque ciò che ho potuto provare della nuova linea di P2 e nel complesso non posso che promuovere questi prodotti, perchè a parte il flop solvente, tutto il resto era assolutamente in linea con le mie aspettative.

Vi lascio ancora una volta il link al sito di P2 Cosmatics Italia nel caso siate curiose di vedere cosa propone e vi saluto.
Alla prossima!
Ciao!!!!





venerdì 4 dicembre 2015

Black Friday...quello sconosciuto...o no?

Ciao ragazze!
Quest'anno la "moda americana" del Black Friday ha invaso anche noi e anche se probabilmente ci siamo contenuti un pò più di alcuni americani (non so se avete visto i video di donne e uomini che si accappigliavano per elettrodomestici, vestiti, profumi etc....), devo dire che nei negozi che hanno aderito alla proposta si vedevano sicuramente più persone che negli altri.
Negli Stati Uniti il Black Friday è il venerdì che segue il Giorno del Ringraziamento e dà ufficialmente il via allo shopping natalizio.
Io ho iniziato a sentirne parlare l'anno scorso, ma era limitato a qualche sporadica offerta online.
Quest'anno, per quanto non abbia avuto chissà quale eco, molti negozi hanno aderito e dato il via a un weekend di shopping scontato fino al 30 %, che di per sè non è uno sconto da poco.
Io non avevo grandi compere da fare, ma due o tre cose le ho acquistate, più che altro per sfizio non per reale necessità.
Ovviamente il primo posto in cui ho messo piede è stato Kiko, che ha messo al 30 % tutta la collezione permanente ed escluso dalla promo la linea natalizia (mi pare pure sensato!).
Ho portato a casa l'ennesimo matitone occhi della linea Long Lasting, un pennello a penna per make up e un rossetto dell'edizione limitata Midnight Siren.
Spesa totale: poco più di 16,50 €.
Mi ritengo decismante soddisfatta.
Long Lasting Stick Eyeshadow num.18 - Matte Muse Lipstick num.02 - Eye Contouring Brush num.207

Ho già provato sia il matitone (ma non avevo dubbi sul gradimento perchè ne ho altri e li adoro), sia il rossetto. Su quest'ultimo ho qualche dubbio. L'ho usato una volta sola, con labbra un pò secche e senza matita, per cui il risultato non mi ha proprio soddisfatta in pieno. Mi sono ripromessa di riprovare con le labbra un pò più idratate e con una matita sotto e nel contorno labbra che gli dia più resistenza e più definizione. Lo scovolino è stranissimo e non aiuta molto nell'applicazione (tolto il fatto che quegli scovolini, non so a voi, ma a me fanno il solletico ed è un casino se ti scappa da ridere mentre ti metti il rossetto!).
Il pennello invece lo sto tenendo pulito perchè a breve dovrò tentare un trucco un pò diverso dal solito e mi serve proprio lui! Vi farò sapere cosa salterà fuori dall'esperimento!
Intanto vi faccio vedere cosa ho combinato con la prima applicazione del matitone ombretto e del rossetto.

Gira e rigira sembra sempre lo stesso trucco lo so! E' che la fotocamera del cellulare non aiuta con la definizione per cui anche le sfumature e i colori non si apprezzano granchè!
Anche la tonalità del rossetto non è esattamente quella che si vede in foto perchè in realtà è leggermente più scura.
Pensavo assomigliasse ai Long Laasting di Wycon, ma sono compleatamente diversi, sia per durata, sia per comfort, sia per stesura.

Comunque...il mio giretto di shopping è proseguito anche da Wycon...che però non aderiva al Black Friday e così mi sono dedicata agli scaffali di Sephora, sgolosando pericolosamente davanti alla Naked Smoky, alla Vice di Urban Decay e agli altri cofanetti natalizi.
Non sapendo cosa riceverò per il mio compleanno (circa due settimane all'evento!) ho preferito evitare di fare compere di quel tipo e ho preso solo un bagno doccia cremoso al mango (profumo che amo follemente!) e la mini-size della Cipria in Polvere HD di Make Up For Ever, che ero stracuriosa di provare da un mucchio di tempo.
Anche qui ho usufruito di un piccolo sconto, per cui anzichè spendere 18,80 €, ne ho spesi circa 15 € e me ne sono andata contenta.

Crema Corpo Doccia al Mango - High Definition Powder
Da Sephora mi hanno anche dato un campioncino del profumo Jeu D'Amour di Kenzo, molto floreale, intenso e piacevole.

Non ho potuto fare altri grandi giri perchè essendo uscita tardi non ho fatto in tempo a vedere molti negozi.

Insomma, a me questa novità del Black Friday piace. Mi sembra un buon modo per avviare le passeggiate alla ricerca dei regali di Natale e se in futuro prendesse piede anche da noi non mi dispiacerebbe affatto.
Non sono per il copia-incolla indiscriminato tra USA e Italia, perchè ritengo che certe tradizioni siano belle là dove nascono e non si possono scopiazzare solo perchè fanno moda (vedi Halloween).
In questo caso credo però ci sia una valenza commerciale che non farebbe male alla nostra economia, esattamente come non fa male all'economia americana.

Con questo è tutto.
Fatemi sapere se anche voi avete fatto un pò di shopping lo scorso weekend e se vi sono piaciuti i miei piccoli e modestissimi acquisti.
Vi mando un bacio e grazie a tutte voi che passate di qua!
Ciaoooo!!!!

giovedì 26 novembre 2015

Acque micellari a confronto: Sephora VS Garnier

Ciao a tutte!
Qualche tempo fa avevo messo a confronto due mascara, uno low cost e uno più costoso, che però avevano teoricamente la stessa funzione. Si parlava di due case cosmetiche come Rimmel London e Benefit Cosmetics. Mascara a confronto
Questa volta invece ho voluto mettere vicino due acque micellari (è brutto dire acque?), partendo sempre dall'idea che si può spendere di più o di meno per un prodotto, ma non necessariamente metterà tutte d'accordo.
E' da qualche mese ormai che si fa tanto parlare di Acqua Micellare e in particolar modo della TUTTO IN 1 per Pelli Sensibili di GARNIER.
Dal sito Garnier.it
Presa dalla curiosità di provare questo tanto decantato prodotto, ho atteso di finire quella che stavo usando precedentemente e poi finalmente l'ho acquistata.
Mi sono fatta convincere da tante recensioni positive in merito.
I tre obiettivi del prodotto sono STRUCCARE, DETERGERE, e LENIRE.
Il prezzo, per 400 ml di prodotto (un'infinità) è di 4,99 €, sia sul sito, sia nei negozi (anche se qui potreste trovare delle offerte).
Non aspettatevi una lista ingredienti bio: anche se non contiene parabeni, e l'azienda cerca di utilizzare prevalentemente attivi di origine naturale, l'inci non è verde, per cui vengono comunque fatti dei passaggi nella lavorazione che introducono sostanze potenzialmente dannose. Sottolineo il potenzialmente perchè io non ho mai sentito nessuna lamentersi di eventuali allergie, brufoli o simili dopo l'uso di questo prodotto.

A SUO FAVORE
- Il prezzo la mette sicuramente in cima alla lista delle acque micellari più appetibili.
- Non ha profumo, caratteristica che apprezzo in un detergente.
- Strucca relativamente bene (specifico sotto).
- Non brucia gli occhi.
- Non unge.
- Si asciuga in tempi brevissimi.

CONTRO
- E' vero che strucca abbastanza bene, ma se limitiamo il discorso a trucchi normali, da tutti i giorni. Se ci spostiamo su un make up waterproof non mi ci trovo del tutto.
In questo caso devo insistere un pò di più e passare più volte sulla stessa zona, imbevendo il batuffolo di cotone più volte.
- Secca leggermente la pelle, lasciandomi su quella sensazione di "viso che tira".

Come avrete notato, sono sicuramnete maggiori i pro rispetto ai contro, per cui vi posso già anticipare che sono contenta dell'acquisto che ho fatto, grazie anche ai consigli di alcune di voi.

Veniamo ora all'Acqua Micellare Struccante di SEPHORA. Il nome per la verità è tutto in francese, ma penso non ve ne importi molto!
Dal sito Sephora.it
Questa è in assoluto la mia prima acqua micellare. Dopo aver sentito tanto parlare di questo nuovo modo di struccare e detergere il viso, mi ero finalmente decisa a provare, perchè ero stufa di latte detergente, tonico e bifasici.
L'ho comprata qualche mese fa e mi è durata un bel pò di tempo.
E' venduta in tre formati, ma quella che vedete in foto è quella che ho scelto io: sono 200 ml di prodotto al prezzo di 8,50 €.
Alle tre azioni (strucca, deterge e lenisce), si aggiunge anche una funzione astringente sui pori e una idratante.
Anche stavolta l'inci non è verde, ma Sephora non ha mai neppure sbandierato alcuna velleità Bio.

A SUO FAVORE
- Strucca divinamente qualsiasi tipo di make up. Non ho provato con la calce viva, ma penso che struccherebbe anche quella, tanto per darvi l'idea! Prendete un batuffolo di cotone leggermente inumidito, passate delicatamente su viso e occhi et voilà...trucco sul cotone e non più sul viso.
E' davvero da 10 come potere struccante.
- Idrata
- Non unge
- La pelle stavolta non tira.

CONTRO
- Il prezzo la mette sicuramente tra quei prodotti che, se provi e ami ricomprerai, nonostante il prezzo nettamente superiore alla media.
- Attenzione agli occhi: a differenza della collega, questa se vi va dentro gli occhi vi farà piangere parecchio!
Dopo aver provato una volta (ovviamente mi ci è entrata per sbaglio, non volevo usarla come collirio!), vi assicuro che le volte successive ci sono andata molto piano nella zona occhi, sopratutto se il trucco era particolarmente resistente!
- E' profumata: a dirvi la verità a me non dispiaceva la profumazione, ma può dare fastidio, può non piacere e vi consiglio di darle una sniffata prima di acquistarla perchè è una fragranza abbastanza presente.


E quindi, direte voi, come si risolve la questione del confronto?
In questo caso penso si risolva con un ex-equo, anche se per motivi diversi.
L'acqua micellare di Garnier risponde a un'esigenza molto diffusa: un ottimo rapporto qualità-prezzo.
L'acqua micellare di Sephora è un'alleata fondamentale per rimuovere bene e velocemente il trucco, anche il più ostico.

Terminata quella di Garnier (cioè tra qualche mese vista la quantità di prodotto!) penso che proverò, se riuscirò mai a trovarla, l'Acqua Micellare alle Rose di Roberts. Se ne dice un gran bene e visto che con la salviette struccanti della stessa marca mi ci trovo benissimo e con la crema idratante idem, magari non c'è due senza tre e trovo il giusto compromesso del risparmio e della migliore qualità.

E voi cosa ne pensate? Avete provato questi prodotti? Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete consigli, come sempre, sono ben accetti!

Alla prossima! Ciaoooo!!!

domenica 22 novembre 2015

Diamond Nails. Nailart autunnale. The Dark Essence con strass

Ciao a tutte e buona domenica!
Ebbene si, dopo un lunghissimo weekend (ho avuto ben due giorni di ferie prima della domenica), da domani si ricomincia con il solito tran tran.
Ma avendo avuto un bel pò di tempo a disposizione, oltre che pensare alla casa e ai lavori arretrati, ho potuto anche dedicarmi al blog, e a me stessa!
Oggi ho voluto creare una fantasia sulle unghie, che fosse allo stesso tempo elegante e non troppo impegnativa. Era da tantissimo  tempo che non riuscivo a dedicarmi alla nailart!
Questo è ciò che è venuto fuori!
Se non avessi avuto fretta di finire sarebbe venuta un pò meglio, ma come al solito vorrei fare trenta cose contemporaneamente e quando hai messo lo smalto dovresti invece stare un pò ferma!
Comunque vi racconto come l'ho fatta, perchè è dvvero semplicissima, e richiede solo un pò più di pazienza di quella che ho avuto io per rispettare i tempi di asciugatura tra un passaggio e l'altro.

COSA SERVE?
- Base unghie trasparente: quella che preferite
- Smalto coprente: io ho scelto il numero 15 Red I Am di Essence.
- Smalto con glitter non trasparente: io ho mixato una penna argentata di Pupa che faceva parte di un kit e uno smalto Kiko sempre argentato ma con i glitter.
- Un buon top coat: che non vi porti via la nail art mentre lo applicate
- Brillantini, dotter, un pennellino con punta fine
- E poi l'alleato numero 1: lo scotch!!!


PROCEDIMENTO
1) Dopo aver steso la base e lasciata asciugare, ho ritagliato dei piccoli pezzi di scotch e li ho posizionati sull'unghia in questo modo:
2) Ho passato lo smalto in due passate perchè la prima non era assolutamente omogenea, anche se il colore era più bello (una specie di color vino intensissimo).
3) Senza far asciugare lo smalto ho rimosso lo scotch delicatamente.
4) Ho lasciato asciugare lo smalto e con la penna argentata di Pupa ho tirato due linee ai bordi del triangolo rovesciato e ho lasciato asciugare.

5) Ho ripassato le linee con uno smalto sempre argentato, ma con qualche glitter, precisamente il numero 304 di Kiko (per falro ho usato il pennellino con la punta fine) e poi, aiutandomi con una goccina di top coat e un dotter, ho incollato i brillantini all'apice del triangolo.

 6) Asciugato il tutto e fermati i brillantini, ho steso il top coat e ho atteso che tutto fosse asciutto.
In realtà la mia pecca è stata la scelta del top coat per il passaggio finale, perchè questo di Essencce è ormai alla fine ed è troppo denso, per cui la sigillatura non è venuta bene.
Le linee argentate non sono dritte e perfette, ma di quello non mi importa tantissimo perchè è un particolare che si nota solo se fissi le unghie da vicino.
In definitiva, a me sembra carina come idea per questi sgoccioli d'autunno.
Fatemi sapere se vi piace o se l'avreste fatta diversamente o quel che volete. Si accettano anche buoni consigli!
Vi lascio con qualche foto fatta con la luce naturale.
Alla prossima!
Ciaoooo!!!!











venerdì 20 novembre 2015

Spazzola scioglinodi Elison...l'alter ego della Tangle Teezer.

Ciao ragazze!
Oggi si parla di capelli e in particolare dei tanto fastidiosi nodi, che in buona parte sono responsabili delle nostre sedute dal parrucchiere per il taglio delle punte e la sistemazione delle "ciocche scomposte".
Chi di voi ha i capelli lunghi saprà quanto è difficile sciogliere i nodi senza spezzare i capelli, quanto tempo occorre per spazzolare i capelli bagnati senza patire le pene dell'inferno e quanto sarebbe bello farlo velocemente e senza stress!
Un bel pò di tempo fa le beauty guru hanno iniziato a parlare della Tangle Teezer, spazzola dalle setole rivoluzionarie che permette di spazzolare i capelli limitando al massimo la rottura.
Io, nonostante mi abbia subito colpita, non l'ho mai comprata, più che altro per il costo: l'originale ha un prezzo al pubblico che si aggira sui 16,50 €, anche se girovagando su vari siti ho visto che l'acquisto on line avrebbe un costo più basso. Tanto per dirne una, su Amazon si trova anche a 12 €, incluse le spese di spedizione.
Non sapendo però se sarebbe stata davvero efficace o se invece era la solita cosa da sponsorizzare e quindi millantata come la panacea del male, non ho azzardato l'acquisto!
L'altro giorno però sono andata a fare la spesa al Conad e dovevo prendere un pò di elastici nuovi per i capelli, perchè quelli che avevo erano ormai slabbrati e vecchiotti (non ne compravo da circa due anni quindi ormai il loro tempo l'avevano fatto!).
Curiosando nello stand dedicato a capelli, unghie e trucco, ho visto che vendevano anche una spazzola che mi ha subito ricordato la Tangle Teezer.
L'ho girata e rigirata tra le mani, ho guardato il prezzo...e per 5,90€ ho deciso che potevo fare un tentativo!
La spazzola in questione è della marca Elison, tutta in plastica, rosa e nera, ha setole con le punte arrotondate e flessibili, con tre altezze diverse, per permettere di arrivare sia sugli strati superficiali dei capelli che su quelli più profondi.
A differenza della Tangle Teezer ha il manico, ma non è protetta in alcun astuccio.
Tanto per darvi una prima idea sulle differenze, inserisco due foto comparative.
La mia foto come al solito fa schifo (perchè smentirsi?), mentre l'altra l'ho preso da internet per cui è un pò più valida!


Come potete vedere, la forma è completamente diversa, ma la sostanza è che entrambe sono studiate per ridurre al minimo la rottura del capello quando viene spazzolato.
Io ho provato la mia spazzola tarocca sia su capelli asciutti che bagnati ed in quest'ultima occasione che l'ho trovata più valida, perchè ho sentito davvero la differenza con la mia solita spazzola (tra l'altro assolutamente bocciata dal mio parrucchiere!).

IL MIO PARERE
La spazzola scioglinodi di Elison è stato un buon acquisto, intanto perchè ho evitato di spendere il doppio o il triplo per l'originale, non sapendo neppure come mi ci sarei trovata, e poi perchè sui capelli è davvvero delicatissima. I nodi si sciolgono più velocemente e senza strappi.
Certo non fa' miracoli (quelli li lasciamo a qualcun altro!), ma la differenza con le normali spazzole, specialmente quelle che hanno i dentini sulle punte, è davvero notevole.
Sui capelli asciutti non è altrettanto efficace, più che altro perchè non riesce ad arrivare proprio alla radice, sopratutto nella nuca e inoltre li elettrizza leggermente.
L'impugnatura è comoda e si pulisce facilmente, cosa fondamentale per me, perchè mi fanno un pò schifo le spazzole con tutti i capelli attorcigliati in mezzo alle setole!

COMPRERO' LA TANGLE TEEZER ORIGINALE?
Sinceramente no! Va benissimo il suo alter ego, perchè fa' esattamente ciò che promette e a me se si chiama Elison e si presenta diversamente non cambia nulla. Non sono una fanatica della marca a tutti i costi.
Se una cosa fa' bene il suo lavoro perchè spendere di più per avere l'originale?

Vi lascio dunque con alcune immagini della mia nuova aiutante scioglinodi e vi saluto!
Scrivetemi pure cosa ne pensate nei commenti!
Alla prossima!

Ciao a tutte!!!!







domenica 15 novembre 2015

Cara Clio, oggi la Review te la faccio io! #Seibellacomesei

Ciao ragazze!
Questo post è dedicato alla  persona che per alcune di noi è stata la causa di tutto il nostro scialacquare denaro per i prodotti make up. Ebbene si, parlo di ClioMakeUp, al secolo, Clio Zammatteo.
Dubito fortemente che le appassionate di trucco non conoscano questo nome per cui non mi perdo in presentazioni.
Io l'ho conosciuta come youtuber e protagonista di un programma tv su Real Time intorno al 2011-2012 e da lì non ho mai smesso di seguirla.
I suoi canali ClioMakeUp e ClioMakeUpReview, hanno ormai una quantità di iscritti assurda: vi basti che il suo primo canale è ad  oggi sugli 812.000 iscritti (vi rendete conto di quante teste sono?).
Ebbene, dopo i successi sul web e in tv, la nostra collega blogger (mi piace vederla così! AHAHAHAH) ha deciso di proseguire il suo percorso con una puntatina in libreria.
Non che non ci fosse già arrivata, perchè se andiamo indietro con gli anni, Rizzoli aveva già pubblicato due libri tutorial nel 2009 e nel 2010 che avevano avuto un discreto successo.
Questa volta però Clio ha deciso di realizzare un altro dei suoi sogni e dare alle stampe il suo primo romanzo.
Uscito, sempre per Rizzoli, il 5 Novembre, "Sei bella come sei" è ad oggi al 34mo posto nella classifica dei libri più venduti in Italia per Mondadori, al 36mo per gli e-book della classifica Feltrinelli e addirittura al 18mo per IBS.
Vi racconto dunque cosa ne penso io, perchè per una volta, la review alla cara Clio, gliela farò io!
Quando ho saputo dell'uscita del suo primo romanzo mi sono subito saltati in testa due pensieri.
Il primo, semplice curiosità: cosa racconta il libro?
Il secondo, molto più materialista: che prezzo avrà? Si perchè ormai quando si parla di Clio bisogna anche prendere in considerazione il lato commerciale del suo personaggio. Ha fatto della sua passione un lavoro per sè e la sua famiglia, per cui la paura è quella di prendere una sonora fregatura, di acquistare un libro pensando sia un romanzo e ritrovarsi con in mano uno spreco di carta e inchiostro.
Al primo quesito  risponderò dopo e parto invece con i prezzi.
Evidenzio il plurale perchè c'è moltissima differenza a seconda della scelta che fate e del supporto che avete a disposizione.
In libreria il prezzo al pubblico è di 17 €: quando l'ho visto non ci ho neppure pensato a lasciarlo stare nello scaffale.
Si insomma, va bene tutto, ma per il primo romanzo di ClioMakeUp non volevo spendere tutti quei soldi.
Ricarico dunque la batteria del mio fidato Kobo (l'E-Reader di casa Mondadori) e vado a vedere il prezzo dello stesso romanzo in formato elettronico...7,90€. Ok. A questo punto si può fare!
Scarico dunque la versione elettronica del mio nuovo libro e mi immergo nella lettura.
Questa la prima di copertina.
IL ROMANZO (senza spoiler)
Veniamo dunque alla storia, al famoso primo quesito. Cosa racconta?
La storia in realtà è molto semplice: Clio non ha fatto altro che raccontare, con un misto di verità ed eventi riveduti e corretti, le sue prime esperienze a New York, dal suo arrivo con il sogno di diventare un MUA (Make-Up Artist) all'apertura del suo canale You Tube, passando per lezioni di inglese, amicizie nuove e storiche, il tutto condito dal solito cuore che batte per un nuovo amore.
In questo romanzo c'è moltissimo della Clio che ci siamo abituate a vedere sul web. Sembra quasi di vedere nel suo passato, conscie che ovviamente la storia è stata romanzata, e qualche evento sarà stato costruito ad hoc.
Il cuore della narrazione sono lei e Claudio, suo marito, ma anche i personaggi che fanno da contorno sono abbastanza caratterizzati.
Per quanto la stesura del libro sia stata aiutata da Elisa Gioia, anch'essa scrittrice, nel modo di raccontare si legge proprio il linguaggio di Clio, (passate il gioco di parole) e sembra quasi di sentire lei che racconta la storia.
Questo penso sia la caratteristica del romanzo che mi è piacuta di più, ma anche quella che non gioca a suo favore per chi non la conosce.

QUINDI COSA NE PENSO? 
Penso che con questo primo romanzo, Clio abbia regalato alle sue followers un bel pezzo di sè, e questo è sicuramente un punto a suo favore.
Ma c'è da dire che ha giocato in casa, ha vinto facilmente raccontando le sue prime esperienze nella Grande Mela, non ha dovuto far lavorare chissà quanto la fantasia.
Se io avessi comprato questo romanzo in libreria, pagandolo 17 €, senza sapere chi fosse Clio Zammatteo, arrivata all'ultima pagina probabilmente l'avrei riportato al negozio e gli avrei detto di tenerselo perchè a casa avrebbe solo fatto polvere.
La storia è fresca e leggera, ma se non sapete chi è Clio non ha senso leggerlo!

CURIOSITA'
La foto di copertina è stata scattata da Claudio Midolo, marito di Clio e artefice dell'idea del primo canale YouTube italiano dedicato al trucco con ClioMakeUp (ebbene si...l'idea fu sua).
Nel romanzo Clio racconta (non so quanto ci sia di vero, ma penso quasi tutto in questo caso) la sua timidezza e l'impaccio nel girare il suo primo video, che fu solo un'introduzione al suo canale.
Qua credo non abbia proprio inventato nulla...andate a vedere voi stesse...
https://www.youtube.com/watch?v=ZYgEQU3gGkw

IL MIO VOTO QUINDI PER QUESTO PRODOTTO E'.....ttttrullo di tamburi.....
6,5!!!
Gli do poco più della sufficienza perchè io amo Clio, mi sta simpaticissima e nonostante il grande successo è una delle poche che è rimasta fedele a se stessa.
Ha scritto il suo primo libro mettendoci dentro una parte di sè, cosa che ho apprezzato.
Ma per il resto, quando compro un libro la storia deve essere originale e coinvolgente e non è questo il caso (soprattutto per l'originalità).

Questi alcuni estratti da "Sei bella come sei"

 "Il nostro sogno americano: frequentare la MUD, la Make-Up Designory, una delle scuole più prestigiose al mondo per chi vuole lanciarsi nella professione di MUA, per i non addetti: Make Up Artist."

 "Non posso fallire, è la mia occasione. Non devo permettere alla paura di vincere."

"Lei riduce gli occhi a due fessure, porta il petto in avanti e con una mano in vita e l'indice puntato contro di lui, gli risponde solo:"Fuck You"!

"Guardo in lontananza la Statua della Libertà che veglia sull'isola di Manhattan, un ferry boat poco distante si avvicina a Ellis Island e sento nascere dentro di me la speranza che forse un nuovo inizio stia aspettando anche me."


E voi avete letto quest'opera prima della cara Zammatteo?
Fatemi sapere come al solito nei commenti cosa ne pensate.

Ciao a tutte!!!!!





giovedì 12 novembre 2015

Review P2 Trattementi unghie

Ciao giovani!
Oggi voglio parlarvi di 3 prodotti  per la cura delle unghie che ho usato molto negli ultimi mesi e con cui devo dire di essermi trovata abbastanza bene.
Sono tutti e tre di P2 Cosmetics, marchio low cost venduto in alcuni store OVS.
Non so se sia reperibile presso altri negozi. Io per ora l'ho trovato solo lì.
La P2 ha una linea dedicata alle unghie e una al make up, ma al momento in Italia esiste solo la prima.
Anche sul sito al momento sono disponibili solo smalti e prodotti per la nail care.
In ogni caso vi lascio il link, così da potergli dare un'occhiata.
http://it.p2cosmetics.com/
Io ho unghie piuttosto fragili, il cui problema principale è lo sfaldamento.
Non riesco a farle crescere tanto perchè alla sfaldatura segue dopo pochi giorni la rottura per cui bisogna intervenire e accorciarle.
Ecco perchè di prodotti per rinforzare le unghie ne ho cercati e provati moltissimi, sia low cost, sia professionali.
Non ho mai risolto del tutto il problema, ma rispetto a qualche tempo fa si presenta con minor frequenza e non su tutte le unghie allo stesso modo.
Aggiungeteci che il tutto potrebbe essere causato da un'alimentazione che esclude quasi del tutto i latticini perchè non li tollero molto e quindi la mancanza di calcio potrebbe giocare un ruolo determinante.
Però posso dire che alcuni smalti mi hanno aiutato a tenere a bada la cosa e uno di questi è il Calcium Gel di P2.
L'inci non è il massimo e di calcio forse c'è solo l'idea, però che vi devo dire...io mi ci sono trovata bene, e ormai ripeto, lo uso da qualche mese, alternandolo con un altro di Orly, ma il suo aiuto lo da' nella difficile missione prevenzione sfaldamento!
Intendiamoci, non fa miracoli, io il problema non l'ho risolto, ma di sicuro è meno importante di prima!
La confezione contiene 10 ml di prodotto per 2,49 €.
Non asciuga velocemente come altre basi, perchè è un pò più corposo: se lo smalto non vi durerà come al solito potreste aver steso una base di prodotto eccessiva, per cui vi consiglio di abbondare solo se non dovete poi dare lo smalto, altrimenti è meglio una passata sottile.

Altro prodotto che stavolta promuovo senza remore è il Cuticle Remover.
Dotato di un applicatore che dovrebbe facilitare l'applicazione, io ho notato che da' il meglio di sè se lasciato agire per un minuto circa sulle cuticole. Le ammorbidisce e rende semplicissima l'operazione di spostamento e rimozione degli eccessi.
Io non taglio le cuticole perchè so che le andrei a indurire, ma spostarle verso il giro cuticole senza prodotti è complesso e dopo poco sono di nuovo lì. Questo gel aiuta nella rimozione, rendendola
meno traumatica del taglio con la classica forbicina.
Il prodotto è venduto al prezzo di 2,49 € per 10 ml.

Ultimo prodotto della serie è il Mega Shine Top Coat.
Questa l'immagine dal sito.
Top coat a dir poco fantastico, si stende bene, senza striature, fa' durare lo smalto per almeno 4-5 giorni (dipende dallo smalto e da cosa fate con le mani), ma sopratutto dà alle unghie una luminosità pazzesca, super lucida, molto elegante! Ce l'ho da almeno tre mesi e non ha fatto grumi nè si è addensato come fanno di solito quelli effetto gel.
Anche qui per 10 ml di prodotto, la spesa è di 2,49€.

Insomma, con 7,50€ vi portate a casa tre prodotti molto validi, che vale assolutamente la pena provare.
Fra i tre non rinuncerei al Cuticle Remover, mentre quello che potrei sostituire è la base al calcio, perchè di basi rinforzanti alla fine se ne trovano tante valide.

Insomma, con questo è tutto. Spero di esservi stata utile. Fatemi sapere se conoscete questa marca, se l'avete già provata e cosa ne pensate.
Io vi saluto e alla prossima!
Ciaooooo!!!!