mercoledì 29 aprile 2015

P2 Cosmetics:nuovi marchi e un appello per Essence!

Ciao girls!
Prima di tutto volevo ringraziare tutte voi che state leggendo questo post e che avete letto gli altri. Siamo ancora poche, ma ribadisco ancora una volta che non essendo un'esperta del settore, ma solo una grande appassionata, chiunque all'interno del blog può sentirsi libero di dire la sua, dare consigli o semplicemente esprimere il suo parere sull'argomento.
Mi piace l'idea di condividere questa passione con altre persone, qualunque sia la loro età e la proveninenza geografica.
E a proposito di luoghi, prima di avvicinarmi al mondo delle unghie e del trucco, non immaginavo che esistessero così tanti marchi che gli gravitassero intorno. Ancor più se si pensa poi che il discorso va verso un universo quasi infinito  se lo estendiamo fuori dai confini dello stivale!
Vi ho già accennato del brand P2 COSMETICS, ma ho preso qualche informazione in più e volevo condividerla.
Il brand low cost arriva dalla Germania e solo recentemente è approdato in Italia, nei negozi Oviesse per lo più.
Io ho trovato solo il reparto unghie al momento, ma non escludo che a breve, se il marchio dovesse trovare fortuna, possa ampliarsi anche con la sua gamma trucco.
Questo è lo stand di un negozio Oviesse della mia città.


La scelta dei colori è vasta, e anche la tipologia è suddivisa in:

- Color Victim: asciugatura rapida e finish lucido, stesura facilitata dal pennello piatto - 2,29 euro per 8ml
- Volume Gloss Gel Look: volumizzante, effetto gel (non per durata, ma per aspetto lucido) - 2,99 euro per 12 ml
- Last Forever: resistente, extra lucido, pennello rotondo e durata pubblicizzata fino a 8 giorni (proveremo per credere!) - 2,49 euro per 11 ml

Oltre queste tre macro-categorie esistono poi quelli con finish particolari:

- Sand Style: da loro stessi definito "bizzarro" per l'effetto, assicurano anche qui una tenuta lunga - 2,99 euro per 10 ml
- Leather Matte: effetto simile alla pelle o al cuoio - 2,99 euro per 10 ml
- Lost in Glitter: l'unico per cui non consigliano di applicare un top coat perchè la finitura è già abbastanza brillante e la tenuta dovrebbe essere buona - 2,99 euro per 10 ml

Ciò che è più interessante però è per me la linea "curativa" (nel senso di prendersene cura non di guarire!) su cui mi soffermerò in un post successivo, perchè ho comprato qualcosa e prima di parlarne voglio fare qualche prova.

Prima di chiudere (ebbene si, oggi non sarò logorroica!), volevo fare un appello a tutte le ragazze che leggeranno questo post, con l'invito a condividere la cosa con le loro amiche, parenti, conoscenti e vicine di casa!
So che troverò d'accordo con me più di una persona nel dire questo: perchè cavolo quando si va da Sephora facciamo le signore, entriamo quasi in punta di piedi e quasi non ci azzardiamo a mettere le mani negli espositori Dior, Yves Saint Laurent & Co. , e invece quando ci troviamo di fronte allo stand Essence, dobbiamo aprire e provare tutti i prodotti (senza neppure comprarli poi!)?
Tolto il fatto che aprire un prodotto vuol dire dargli il primo giorno di vita in termini di scadenza e quindi non andrebbe fatto (salvo acquistare la stessa confezione ben inteso!), c'è anche un discorso di civiltà nel mezzo.
Giusto per farmi capire mettiamo qualche foto...



 
Come vedete il problema principale riguarda gli smalti. E' vero che non ci sono tester e neppure lo scotch (come da Kiko o da Wycon), ma questo non ci dovrebbe autorizzare a impattaccare tutto l'espositore.
Ora, considerando che ogni smalto costa 1,19 euro, non credo ci sia tutta questa necessità di testarne finitura e colore...non facciamo i braccini corti e compriamolo, che se anche non fosse proprio come lo volevamo, a comprarne un altro non andiamo in rovina di sicuro!
E se aprite un mascara per vedere lo scovolino (che in ogni caso è disegnato sull'espositore, ma ahimè qualcuno ci ha passato lo smalto e non si vede!), sappiate che se non lo comprate, chi lo farà dopo di voi avrà in mano un prodotto aperto chissà quanto tempo prima, quindi potenzialmente glielo avrete rovinato voi. A parti invertite la cosa vi farebbe un pò girare le scatole, oppure attribuireste la cattiva riuscita del prodotto al marchio.
E non pensiate di risolvere il problema prendendo il prodotto più in fondo perchè le commesse puntualmente portano avanti i vecchi prodotti e mettono dietro gli altri! 
La cosa peggiore è che poi lo stesso comportamento si sposta anche sugli espositori di Deborah Milano, Shaka, Mavala etc...

Se riusciamo ad essere civili e carine da Sephora, sicuramente potremo esserlo anche da Oviesse!

Con questo è tutto! Un ciao a tutte e alla prossima!
Ps: se poi avete voglia di lasciare un commento o condividere sui vostri social a me non dispiacerà!




2 commenti:

  1. Ben detto Martina è questo il motivo per cui quando guardi il sito di essence hai voglia di comprare tutto poi quando ti trovi davanti l'espositore dell' ovs non prendi niente.
    D'altra parte è anche vero che potrebbero mettere dei tester e visto che ci siamo anche degli espositori più comodi da guardare

    RispondiElimina
  2. Gireremo il messaggio a Essence! Magari prendono nota!

    RispondiElimina