venerdì 22 maggio 2015

La mia French Manicure

Ogni amante di smalti, unghie e nail art ha un obiettivo a breve termine: IMPARARE A FARE UNA FRENCH MANICURE che sia degna di tale nome!

Io devo dire che per quanto ci provi e mi impegni, il risultato non è sempre soddisfacente al 100% e ho la certezza che non sarà mai preciso.
Ma l'ultima volta che mi ci sono dedicata devo dire che mi sono ritenuta abbastanza soddisfatta e contenta.
Esistono moltissimi modi per ottenere una buona french: c'è chi usa le lunette adesive, chi va a mano libera, chi muove il pennellino e chi muove le dita, chi usa i salva buchi e chi i cerotti medicali.
Ed esistono anche molti stili diversi: chi la fa dritta e chi rovesciata, chi la preferisce sorridente e chi la vuole "vecchio stile", chi la fa classica bianca e la fa colorata...
Insomma, di French Manicure ce n'è una sola, ma ognuno la interpreta come più gli piace.
Questo è ciò che ho fatto io: metto le foto delle prove su tip perchè quando mi faccio le unghie non riesco anche a fotografarmele, ma penso che mi perdonerete!
Premessa: non prendete ciò che faccio come un tutorial, perchè non ho la presunzione di insegnare nulla a nessuno, essendo io stessa autodidatta. 

Per prima cosa preparo tutto ciò che serve, almeno per evitare di dover frugare nei cassetti per cercare il top coat e magari sbattere da qualche parte con lo smalto ancora non perfettamente asciutto, rovinando così il lavoro (e maledicendo il povero cassettino!).

Strumenti e smalti utilizzati:
- Base: Multi Nail Care di Pupa Milano
- Smalto Satin Nude num. 005 di Pupa Milano
- Smalto per French Manicure num.001 di Pupa Milano ...(sarò noiosa con questa Pupa Milano???)
- Dotter
- Penna correggi smalto Essence
- Brillantini (no marca)
- Fissatore Brillante Smalto...neanche a dirlo...di Pupa Milano!
- Top coat Better Than Gel Nails di Essence (J'ADORE!)

Procedimento:
1) Dopo aver steso la base e aver atteso che asciugasse (la Multi Nail Care impiega pochissimo ad asciugare), stendo una solo passata dello smalto effetto satinato (molto simile come concezione ai matt) 005 di Pupa. Fa' parte della nuova collezione e ci sono vari toni. Non è coprente e lascia sull'unghia un effetto nudo che può andar bene proprio per queste nail art o per quando non si vuole avere l'unghia scoperta e allo stesso tempo non caricarla di colore.
2) Fatto ciò, con lo stesso pennellino dello smalto, scarico di parecchio il prodotto sul bordo del flaconcino e partendo dall'esterno, traccio una linea sottile che venga idealmente verso di me, quindi in buona sostanza faccio dall'esterno verso l'interno. Faccio asciugare bene e a lungo: non so come mai, magli smalti da french manicure impiegano molto di più ad asciugare.

 3) Questa volta ho deciso di "arricchire" la french manicure con dei brillantini, per cui armata di dotter, ruotina con gli strass e il mio fidato Fissatore brillante smalto (quello che in uno dei post precedenti avevo segnalato come il fedele aiutante proprio per l'operazione "Attacco del Brillantino"), ho bagnato leggermente la punta del dotter e la zona dell'unghia da decorare e li ho semplicemente appoggiati, senza schiacciare troppo forte.
4) Ultima cosa da fare, una volta che lo smalto si è asciugato bene, è ovviamente passare al top coat, sia per rendere brillante lo smalto, sia perchè la manicure duri di più.
5) E questo è l'effetto finale su tip. Più giù metto anche la foto di come è venuta realmente sulle mani (anche perchè ho usato brillantini più piccoli e rotondi)
Come vedete il risultato non è preciso, ma non soffermandosi chissà quanto sui particolari non si può neanche dire che sia pessima!
Almeno...a me non dispiaceva! L'ho tenuta 4 giorni, ma avrei potuto benissimo tenerla ancora un pò....è solo che dopo qualche giorno tendo a stufarmi!
Fatemi sapere se anche voi la fate in un modo simile, se usate gli stessi prodotti (un'altra malata di Pupa come me la troviamo?), se vi è piaciuta o se vi ha fatto schifo...è un mondo libero!
Ciao a tutte...alla prossima!





Nessun commento:

Posta un commento