lunedì 17 agosto 2015

Mini-size: comode per le vacanze o un buon modo per conoscere nuovi prodotti? Prima parte

Eccoci qua, di ritorno dalle vacanze, un pò più riposate, più abbronzate (se come me siete state al mare), ma anche un pò più malinconiche perchè l'estate, come tutti gli anni, sembra essere durata troppo poco e quando si ricomincia con il solito tran tran non importa che siamo solo al 17 di agosto (superstiziose?)...ci sembra quasi che ormai sia tempo d'autunno!

Le mie vacanze mi hanno portato come sempre in Sardegna, terra d'origine e grande amore. Non avevo tantissimo spazio in valigia, per cui ho dovuto contenere un pò la solita smania di portarmi dietro la casa!
Una soluzione ideale mi è sembrata quella di cercare delle confezioni di prodotti per viso, capelli, igiene intima etc, che non eccedesse i 100 ml previsti per il bagaglio a mano sull'aereo.
Ormai si trovano le minitaglie dei prodotti più comuni un pò in tutte le profumerie.
Acqua e Sapone e Tigotà vendono sopratutto Nivea e prodotti no-marca.
Altre profumerie propongono anche Biopoint, Clinique, Clarins etc...
Sephora ha addirittura un'intera linea dedicata al viaggio.
Questo è parte di quanto ho trovato io.
Partendo da sinistra:
- Shampoo Delicato - Biopoint Professional
- Balsamo Istantaneo Bi-Fase Senza Risciacquo - Biopoint Professional
- Nivea - Intimo Delicato
- Nivea - Deodorante Invisible  for Black and White
- Salviette struccanti - Astra
In realtà avevo portato con me anche due minitaglie di bagnoschiuma Shaka (melograno e vaniglia le fragranze) e una confezione di salviette levasmalto, sempre di Shaka.
Ovviamente la comodità di non avere avuto il beauty-case ingombro di prodotti o la seccatura di dover andare a fare la spesa al supermercato per comprarli, è innegabile.
Ognuno dei prodotti che io ho comprato in mini-formato mi ha dato modo di farmene un'idea precisa e oggi saprei esattamente cosa comprerei in full-size e cosa assolutamente no.Le salviette di Astra per esempio le ho tranquillamente "dimenticate" là: non costano una cifra esagerata, ma piuttosto che ricomprarle mi lavo con la saponetta! Un bruciore agli occhi pazzesco, specialmente se consideriamo che non dovevo togliere altro che un pò di mascara.
Stesso discorso vale per il deodorante Nivea: premettendo che non amo i deo-spray, questo aveva  un profumo eccessivo e non mi lasciava una sensazione di freschezza. Non lo ricomprerò di certo.
By-passo il discorso sul detergente intimo perchè in questo caso si è trattato solo di dover fare qualche giorno senza il mio preferito, che non abbandonerò sicuramente nel breve periodo...e poi non mi sembra carino parlare di bidet in questa occasione!!!!
Lo shampoo Biopoint invece lo ricomprerei, anche da usare in alternanza con il mio amato Collistar Volumizzante.
I capelli erano subito morbidi, lucidi e profumati, la cute sana e pulita. Lo so che buona parte del lavoro in questo caso lo fanno i siliconi, ma io ho provato uno shampoo bio...e non è proprio una cosa che fa per me!
Il Mocio Vileda al confronto risultava pettinato!

Lo stesso discorso non vale invece per il balsamo. Chi ha capelli molto lughi come nel mio caso ha bisogno di qualcosa di un pò più consistente di un Bi-fase senza risciacquo.
Nella vita di tutti i giorni iio uso il full-size della stessa linea, ma nella formulazione classica cremosa e mi ci trovo molto bene. Districa bene i nodi e anche in questo caso lascia i capelli morbidi e non pesanti.

Dal punto di vista economico è abbastanza ovvio che non c'è nessuna convenienza nell'acquistare prodotti in mini-formato piuttosto che in quello normale.
In linea proporzionale per lo meno è così.
Proviamo a guardarla però da un diverso punto di vista.

Ma  per il resto vi rimando alla seconda parte del post, perchè altrimenti questo verrebbe esageratamente lungo!!!
Ciao!!!

Nessun commento:

Posta un commento