domenica 30 agosto 2015

Nail art con colore sfumato e top coat brillante.

Ciao a tutte!
Dopo qualche giorno sono tornata con un nuovo post e finalmente con una nuova nail art.
Ultimamente mi sto prendendo un pò di tempo per provare diverse cose che ho comprato nel corso degli ultimi  mesi e sono fermamente decisa a dare fondo ai miei prodotti di unghie e trucco prima di fare altri acquisti.
Ho scelto il periodo peggiore forse perchè stanno uscendo tantissime nuove palette, nuove edizioni limitate etc..., ma vedrò di trovare il modo di dirvi la mia anche su quelle senza accendere mutui ipotecari!
Oggi vi faccio vedere cosa combina una malata di smalti quando è a casa da sola la domenica mattina.
Ho voluto dare un pò di colore alle unghie, per mandar via la malinconia da fine estate, ma non volevo qualcosa di troppo carico e così ho optato per una NAIL ART SFUMATA, con un tocco di luce data da un top coat davvero carino di Mi-Ny.
Per cominciare, vediamo che cosa ho usato:
- Base P2 Calcium gel: in realtà sarebbe una trattamento rinforzante da applicare due volte a settimana, ma può essere usato anche come base.
- Smalti KIKO, linea permanente, numeri 295 (azzurro) e 290 (ciclamino)
- Smalto bianco per french manicure, KIKO, con pennello sostituito perchè il suo sarebbe finissimo, proprio per agevolare il disegno della lunetta. Siccome a me non serve per quello scopo l'ho cambiato e ne ho messo uno normale.
- Cotton fioc con la punta sottile (se no quelli normali)
- Penna correggi smalto
- Spugnetta per fondotinta
- Top coat ESSENCE, The Gel Nail Polish
- Smalto brillantinato di MI-NY, I Love Miami, usato come top coat perchè come smalto da solo è inutile.

PROCEDIMENTO
Dopo aver steso la base di P2 e aver atteso che asciugasse (tempistica abbastanza breve), ho dato una sola passata di smalto bianco e anche stavolta ho atteso che asciugasse bene.
Come vedete non importa tanto la coprenza perchè mi servirà solo per dare subito risalto ai colori che metterò dopo.
Da qui il procedimento è semplice e veloce.
Presa una spugnetta da fondotinta, ho fatto delle strisce di colore con i due smalti di Kiko, in più passate perchè ovviamente la prima se la beve la spugnetta.

Da qui ognuna fa come meglio crede. C'è chi picchietta la spugnetta sull'unghia.
Io preferisco appoggiarla lateralmente e farla girare verso il lato opposto dell'unghia.
Mi da l'idea che lo smalto si stenda meglio e non crei increspature.
Sono passata circa due volte su ogni ugnhia, sempre aggiungendo del colore nella spugnetta e sovrapponendo un poco i due colori.
Alla fine (ci ho impiegato 5 minuti netti) questo era il risultato.
Come vedete il bordo delle unghie è logicamente tutto sporco percui, armata di solvente, cotton fioc e penna coreggi smalto, ho pulito i laterali prima di passare all'altra mano.

A questo punto lo smalto sfumato asciuga piuttosto velocemente, ma risulta opaco e non particolarmente bello da vedere.
Così ho dato una passata di top coat ESSENCE per rendere tutto più luminoso.
Come vedete la lucentezza è già diversa, ma siccome non mi convinceva ancora del tutto ho preso uno smalto che non uso mai, classico acquisto sbagliato e ho provato a vedere se poteva piacermi su questo tipo di manicure.

Ecco quindi come uno smalto che avevo messo nel dimenticatoio, ha reso decisamente più carina la mia nail art.
Questo almeno è quel che penso io, sulla base dei miei gusti.

E' una nail art che mi piace perchè non richiede tantissimo tempo e dà subito molto colore all'unghia.

Il neo è che ci si sporca molto le dita, anche se con colla vilinica e un pò d'acqua si può creare una base peel off da stendere sui bordi e rimuovere a lavoro finito.

Si può fare di mille colori e con tantissimi abbinamenti.
Io altre volte l'ho fatta con tre colori, in una sorta di degradè, dal più chiaro al più scuro.
Qui sotto metto altri possibili accostamenti, giusto per dare un'idea.


Voi che ne pensate? Vi è piaciuta, la fate diversamente, aggiungete altri dettagli?
Come sempre, se vi va, lasciate un commento e ci vediamo alla prossima!
Ciaoooo!!!!









Nessun commento:

Posta un commento