lunedì 28 settembre 2015

Nailpatch Kiko. Applicazione e Review.

Ciao a tutte!
Oggi vi parlo di una novità relativamente recente nel settore unghie, che in moltissime già conoscono, ma che in poche utilizzano: lo SMALTO ADESIVO, altrimenti chiamto NAIL PATCH.

Ho provato questo prodotto un anno fa circa e non mi aveva convinta. Ho voluto riprovare ieri e ha confermato la mia opinione.
Se non ho tempo per lo smalto...meglio non metterlo che ricorrere a questo surrogato!
In entrambi i casi ho provato quelli di KIKO per cui la mia opinione potrebbe cambiare se trovassi un prodotto qualitativamente migliore.
La prima volta, incuriosita dalla novità, provai con una fantasia che doveva riprodurre un effetto simile al pizzo sulle unghie.
Questa volta invece avevo in casa quelli con effetto specchio, dorati, che mi erano stati regalati a Natale, ma che, non essendo precisamente molto sobri, avevo un pò messo da parte in attesa di capire che utilizzo potevo farne.
Speravo che con il tempo Kiko avesse migliorato un pò il prodotto, ma non è stato così.
Per chi non sapesse di cosa parlo, inizio con una foto...
Questi facevano parte della collezione Natalizia del 2014.
Sul sito e in negozio trovate sia quelli in tinta unita che in fantasia e attualmente sono in promozione, al prezzo di 3,90 € per 16 pezzi (normalmente costano 5,90 €).
Si applicano rimuovendo prima la parte trasparente superiore, poi quella posteriore, con delicatezza, facendo attenzione a che l'adesivo aderisca perfettamente su tutta l'unghia, specialmente sui bordi, che sono più rognosetti!
Arrivati al margine libero bisogna ripiegarli e limare l'eccesso.
Et voilà! L'idea in sè è davvero bella. Se non si ha tempo a disposizione risolve una manicure in 10 minuti perchè non ha tempi di asciugatura.
C'è chi li trova fantastici e ora non so se il parere personale dipenda dall'applicazione o dalla conformazione dell'unghia, che li rende più o meno confortevoli.

LA MIA ESPERIENZA
Ho recentemente visto su una pagina Instagram una manicure davvero carina, molto elegante, realizzata come una specie di franch con la lunetta dorata e il resto dell'unghia rosato.
Mi sono dunque ritornati in mente questi foglietti che mi erano stati regalati per Natale e non avevo mai utilizzato.
Volendo provare a realizzare qualcosa di simile alla manicure che mi era tanto piaciuta, mi sono messa all'opera.
Come al solito ho preparato tutto il necessario e dopo aver dato la base e aspettato che asciugasse, ho iniziato l'applicazione.
Questo è il risultato.
Come vedete l'effetto da solo è un tantino effervescente, non proprio adatto a chi deve andare in ufficio e  avere un contatto con il pubblico tutti i giorni.Il primo difetto però non sta tanto nel colore, perchè basterebbe scegliere toni diversi.
E' proprio l'applicazione difficoltosa. Io ho unghie abbastanza curve e per quanto provassi a scaldare il prodotto per farlo aderire meglio nei punti critici, l'adesivo faceva un pò quello che voleva.
Se si può capire meglio il senso, è come quando cercate di attaccare una cosa dritta su una superficie sferica. Da qualche parte farà un difetto.
Vedendo alcuni video su You Tube ho notato che però tra una marca e l'altra possono esserci grosse differenze.
Il difetto peggiore di quelli di Kiko è che l'adesivo è troppo spesso e poco adattabile alle diverse forme dell'unghia.
Comunque, dopo aver applicato gli adesivi, ho dato due passate di uno smalto opaco di Pupa sul lilla, lasciando libera la lunetta, così che l'effetto specchio restasse solo lì.
Se guardate con attenzione la foto vedete già che i difetti nei bordi sono resi ancora più evidenti dallo smalto lilla (specialmente indice e medio).
L'effetto in sè della manicure forse non è brutto, ma qui arriviamo al secondo difetto.
Essendo molto spessi questi adesivi sono anche poco confortevoli e non danno all'unghia quell'effetto naturale che può dare uno smalto.
Lo stacco tra il giro cuticole e l'adesivo è troppo evidente e toccarsi le unghie diventa proprio fastidioso.
E' proprio come incollarsi degli adesivi sull'unghia, mentre a regola dovrebbero livellarsi e sembrare un vero e proprio smalto.
Sulla durata non mi pronuncio perchè non vedevo l'ora di toglierli e non gli ho dato il tempo per dimostrare il loro valore in tal senso!!!!
Per toglierli ci vuole più tempo e più pazienza che per applicarli!
Questi di Kiko hanno di buono che sono a base di smalto, perchè vengono via con il solvente (e tanti tanti dischetti di cotone!)
Fate attenzione quando o se decidete di  acquistarli a che non siano solo adesivi perchè fatichereste molto di più a toglierli!

In futuro penso che potrei comunque provarne alcuni di altre marche (se avete consigli sparate pure!), ma con quelli di Kiko, mi dispiace, basta così!

Ora tocca a voi! Fatemi sapere se li avete mai provati, di quali marche e come vi siete trovate.

Se vi è piaciuto il post lasciate pure un commento qua sotto e se volete unirvi ai membri del blog cliccate in alto a destra su "Unisciti a questo sito".

Alla prossima!
Ciao!!!




Nessun commento:

Posta un commento