lunedì 28 settembre 2015

Nailpatch Kiko. Applicazione e Review.

Ciao a tutte!
Oggi vi parlo di una novità relativamente recente nel settore unghie, che in moltissime già conoscono, ma che in poche utilizzano: lo SMALTO ADESIVO, altrimenti chiamto NAIL PATCH.

Ho provato questo prodotto un anno fa circa e non mi aveva convinta. Ho voluto riprovare ieri e ha confermato la mia opinione.
Se non ho tempo per lo smalto...meglio non metterlo che ricorrere a questo surrogato!
In entrambi i casi ho provato quelli di KIKO per cui la mia opinione potrebbe cambiare se trovassi un prodotto qualitativamente migliore.
La prima volta, incuriosita dalla novità, provai con una fantasia che doveva riprodurre un effetto simile al pizzo sulle unghie.
Questa volta invece avevo in casa quelli con effetto specchio, dorati, che mi erano stati regalati a Natale, ma che, non essendo precisamente molto sobri, avevo un pò messo da parte in attesa di capire che utilizzo potevo farne.
Speravo che con il tempo Kiko avesse migliorato un pò il prodotto, ma non è stato così.
Per chi non sapesse di cosa parlo, inizio con una foto...
Questi facevano parte della collezione Natalizia del 2014.
Sul sito e in negozio trovate sia quelli in tinta unita che in fantasia e attualmente sono in promozione, al prezzo di 3,90 € per 16 pezzi (normalmente costano 5,90 €).
Si applicano rimuovendo prima la parte trasparente superiore, poi quella posteriore, con delicatezza, facendo attenzione a che l'adesivo aderisca perfettamente su tutta l'unghia, specialmente sui bordi, che sono più rognosetti!
Arrivati al margine libero bisogna ripiegarli e limare l'eccesso.
Et voilà! L'idea in sè è davvero bella. Se non si ha tempo a disposizione risolve una manicure in 10 minuti perchè non ha tempi di asciugatura.
C'è chi li trova fantastici e ora non so se il parere personale dipenda dall'applicazione o dalla conformazione dell'unghia, che li rende più o meno confortevoli.

LA MIA ESPERIENZA
Ho recentemente visto su una pagina Instagram una manicure davvero carina, molto elegante, realizzata come una specie di franch con la lunetta dorata e il resto dell'unghia rosato.
Mi sono dunque ritornati in mente questi foglietti che mi erano stati regalati per Natale e non avevo mai utilizzato.
Volendo provare a realizzare qualcosa di simile alla manicure che mi era tanto piaciuta, mi sono messa all'opera.
Come al solito ho preparato tutto il necessario e dopo aver dato la base e aspettato che asciugasse, ho iniziato l'applicazione.
Questo è il risultato.
Come vedete l'effetto da solo è un tantino effervescente, non proprio adatto a chi deve andare in ufficio e  avere un contatto con il pubblico tutti i giorni.Il primo difetto però non sta tanto nel colore, perchè basterebbe scegliere toni diversi.
E' proprio l'applicazione difficoltosa. Io ho unghie abbastanza curve e per quanto provassi a scaldare il prodotto per farlo aderire meglio nei punti critici, l'adesivo faceva un pò quello che voleva.
Se si può capire meglio il senso, è come quando cercate di attaccare una cosa dritta su una superficie sferica. Da qualche parte farà un difetto.
Vedendo alcuni video su You Tube ho notato che però tra una marca e l'altra possono esserci grosse differenze.
Il difetto peggiore di quelli di Kiko è che l'adesivo è troppo spesso e poco adattabile alle diverse forme dell'unghia.
Comunque, dopo aver applicato gli adesivi, ho dato due passate di uno smalto opaco di Pupa sul lilla, lasciando libera la lunetta, così che l'effetto specchio restasse solo lì.
Se guardate con attenzione la foto vedete già che i difetti nei bordi sono resi ancora più evidenti dallo smalto lilla (specialmente indice e medio).
L'effetto in sè della manicure forse non è brutto, ma qui arriviamo al secondo difetto.
Essendo molto spessi questi adesivi sono anche poco confortevoli e non danno all'unghia quell'effetto naturale che può dare uno smalto.
Lo stacco tra il giro cuticole e l'adesivo è troppo evidente e toccarsi le unghie diventa proprio fastidioso.
E' proprio come incollarsi degli adesivi sull'unghia, mentre a regola dovrebbero livellarsi e sembrare un vero e proprio smalto.
Sulla durata non mi pronuncio perchè non vedevo l'ora di toglierli e non gli ho dato il tempo per dimostrare il loro valore in tal senso!!!!
Per toglierli ci vuole più tempo e più pazienza che per applicarli!
Questi di Kiko hanno di buono che sono a base di smalto, perchè vengono via con il solvente (e tanti tanti dischetti di cotone!)
Fate attenzione quando o se decidete di  acquistarli a che non siano solo adesivi perchè fatichereste molto di più a toglierli!

In futuro penso che potrei comunque provarne alcuni di altre marche (se avete consigli sparate pure!), ma con quelli di Kiko, mi dispiace, basta così!

Ora tocca a voi! Fatemi sapere se li avete mai provati, di quali marche e come vi siete trovate.

Se vi è piaciuto il post lasciate pure un commento qua sotto e se volete unirvi ai membri del blog cliccate in alto a destra su "Unisciti a questo sito".

Alla prossima!
Ciao!!!




lunedì 21 settembre 2015

#Skincare: prodotti finiti e new entry #Bio

Ogni tanto arriva quel periodo in cui sembra che tutti i tuoi prodotti per la cura della persona debbano terminare contemporaneamente. In alcuni casi non pesa finire un prodotto, o magari dispiace perchè ci eravamo trovate bene. In altri è un'agonia perchè non ci piace, ma bisogna pure dargli una fine altrimenti avremo davvero buttato via i soldi.
Molto spesso, nel caso delle creme idratanti (viso o corpo), capita che non piaccia particolarmente la profumazione, o che non siano poi così idratanti come speravamo. Difficilmente però mi sono trovata a non poter continuare a usare un prodotto fino alla fine perchè provocava allergie o simili.
Oggi vi parlo dunque di tutti i prodotti che l'estate mi ha aiutato a terminare e di quelli che ho comprato per sostituirli.

PRODOTTI FINITI
Partendo dall'alto abbiamo:
- Burro Corpo Ultra Ricco KARITE' d'Africa di BOTTEGA VERDE (125 ml)
Di verde ha solo il nome e di Karitè l'idea. Il resto è tutto un tripudio di petrolati e siliconi. Per carità non mi interessa molto, anche se dovrebbe, ma me l'hanno regalata (a Natale!) e il profumo era di mio gradimento. L'ho aperta a luglio e finita a settembre. L'estate in questo senso aiuta molto perchè la pelle è molto più secca e serve un'idratazione maggiore. Questa crema è molto densa, si spalma e si assorbe con un pò di fatica, però nel complesso non mi è dispiaciuto usarla. Non la comprerei, ma nonostante la massiccia presenza di ingredienti dannosi, non mi ha dato nessun fastidio.
- Crema Idratante Viso Acqua alle Rose di ROBERTS (50 ml)
La profumazione in questo caso è la prima cosa che può farvela amare o odiare. A me non dispiace, ma neppure mi fa impazzire. La crema è in gel, facile da applicare e si assorbe velocemente. Non è assolutamente grassa, il che la rende adatta alla stagione calda, perchè non sentirete nè la pelle tirare per la secchezza, nè colare per la patina inassorbibile di altre creme viso della stessa fascia di prezzo (siamo sui 7/8 euro). Gli ingredienti non sono pessimi come nel caso precedente e considerando che stiamo parlando di un prodotto che applichiamo sul viso la cosa è un bene.
Attenzione: non è neppure da considerare vicino a una crema bio, ma nel complesso secondo me non è male.
D'inverno avrebbe un'idratazione insufficiente, ma per l'estate la ricomprerei.
- Crema Idratante Viso e Corpo PUPA "Have a Nice Tea" (100 ml)
Altro regalo ricevuto a Natale, che però ho utilizzato da Gennaio a Giugno. Ci ho impiegato di più a finirla perchè d'inverno non la applico su tutto il corpo come in estate.
In realtà vi parlo di un  prodotto che faceva parte di una linea stagionale e non si trova più in commercio (semplicemnte sostituita da altre fragranze).
Ingredienti no-bio anche stavolta e profumazione delicata e gradevole.
Si applicava facilmente e si assorbiva bene, ma il grado di idratazione non era poi così alto. Poteva essere usata anche per il viso, ma non ho voluto tentare la sorte!
- Burro Mani per pelli molto secche KALODERMA, con burro di Karitè e olio di avocado (75 ml)
A finire questa crema ci ho messo una vita. Non perchè non mi piacesse, ma perchè è una tipologia di prodotto che uso solo nei mesi più freddi dell'anno e dovendone usare anche una piccola quantità dura veramente tanto.
E' una crema abbastanza corposa, ma si assorbe velocemente e devo dire di essermi trovata piuttosto bene. La ricomprerei sicuramnte, anche perchè si trova in quasi tutti i supermercati e non costa molto.
Non ha un buon INCI, ma nel complesso ha svolto egregiamente la sua funzione e quando la comprai non avrei neanche saputo leggere la lista degli ingredienti, per cui non ci feci proprio caso.
- Struccante BIfasico Occhi e Labbra CLINIANS (150 ml)
So che può sembrare assurdo...ma io ci ho impiegato circa 3 anni a finire questo prodotto. Va di diritto nella categoria: "Non lo vorrei neppure regalato!" In realtà lo ricevetti proprio come regalo, nel classico cofanetto natalizio che conteneva anche una crema anti-rughe (era un messaggio subliminale forse?).
Partiamo dal fatto che non amo i bifasici (preferisco il latte detergente o l'acqua micellare), questo in particolare era talmente oleoso che dopo averlo usato dovevo usare la saponetta per rimuoverlo.
Cioè: se uso un prodotto per togliere il trucco, non posso dover usare la saponetta per togliere il prodotto che deve rimuoverne un altro...altrimenti userei direttamente la saponetta!
Se avessi usato olio d'oliva forse avrei avuto il viso meno unto!
So che è una prerogativa dei bifasici essere un pò oleosi, ma tra quell' "un pò" e questo struccante...c'è un fritto misto nel mezzo! 
Pessimo! Bocciato!

Veniamo ora ai PRODOTTI NUOVI con cui ho sotituito i precedenti.
Ho scelto di stare su qualcosa che rispettasse un pò di più quella lista di ingredienti considerati più sani e meno aggressivi, per vedere come mi sarei trovata.
Non sono una grande esperta, per cui mi direte voi se ho preso una sola!


- Crema Corpo Fluida Idratante BIONOVA, con olio di Argan e Aloe (200 ml)- prezzo: 7,50 € circa.
Non ho mai provato nulla di questa marca, per cui è un vero e proprio test.
Posso già dirvi che la profumazione non è particolarmente buona. Sa un pò di medicinale alla menta.
La consistenza non è densa e si spalma con facilità. Si assorbe altrettanto velocemente, caratteristica che mi piace.
La lista ingredienti mi pare ottima, ma datemi conferma o smentita.

Nella confezione era presente anche un campioncino della loro crema viso anti-rughe (è una persecuzione!) al melograno e rosa alpina. Proverò anche questo.
Poi vi saprò dire cosa ne penso, specialmente della crema corpo (non so quanto ci metterò a finire 200 ml di prodotto!)
- Crema Viso Idratante Protettiva per pelli normali VIVIVERDE COOP: 50 ml (non ricordo il prezzo, ma siamo sempre sui 7 € circa)
Ho sentito parlare molto bene di alcuni prodotti di questa linea della Coop e così mi sono decisa a fare un tentativo.
La confezione è tutta riciclabile e anche in questo caso molti degli ingredienti contenuti nel prodotto sono di origine naturale. Non contiene oli minerali, siliconi, coloranti, parabeni, PEG etc...
La sto usando da qualche giorno e non mi trovo affatto male. Unica accortezza è non premere a fondo sul dosatore perchè esce una nocina di prodotto eccessiva. Se ne deduce che ne basta davvero poca.
Si assorbe bene e non è per niente grassa. E' una crema bianca, non in gel, ma neppure densa come sono di solito le creme idratanti del supermercato.
Vedremo come andrà sul lungo periodo.
- Nutri Labbra Vellutante ai Quattro Burri ERBOLARIO - 4,5ml - Prezzo: 5,30 €


Ho cercato questo balsamo labbra in lungo e in largo, ma in ogni erboristeria trovavo sempre che l'avevano finito. L'altro giorno invece sono entrata in un'erboristeria che non mi ero mai filata e finalmente eccolo lì!
Ho sentito ottime recensioni e per ora non posso far altro che confermarne la validità.
Io ho spesso le labbra secche e d'inverno mi si screpolano in modo abbastanza importante.
Quest'anno spero di aver trovato il rimedio utile!
Non so quanto sia valido l'Inci in questo caso...sappiatemi dire!

Non ho ancora provveduto alla crema mani perchè ho ancora dei campioni che mi avevano regalato e li userò con i primi freddi. Poi vedremo.
Si accettano consigli ovviamente!
Per ciò che riguarda lo struccante invece ho ancora l'acqua micellare di Sephora, con cui mi trovo bene (anche se pizzica gli occhi per cui bisogna stare attenti a come ci si strucca).

Se avete qualche consiglio utile da darmi per quanto riguarda la cura del corpo in tema BIO lasciatemi pure un commento.

Ci sentiamo alla prossima!

Ciao a tutte!

mercoledì 16 settembre 2015

Kiko Rebel Romantic - Haul, swatch e pareri

Di nuovo Ciao!
Non è trascorso tanto tempo dal mio ultimo post, ma ultimamente stanno uscendo un sacco di nuove collezioni e vorrei riuscire a starci dietro il più possibile.
E' uscita ormai da tempo la nuova edizione limitata di KIKO. Si chiama Rebel Romantic, ed è entrata presto nel cuore di molte amanti del make up, perchè il packaging è delizioso e la scelta dei prodotti, dei colori e delle texture, è stata forse azzeccata. O comunque hanno tirato fuori dal cilindro qualche novità interessante.

Io di solito tendo a non comprare subito molti pezzi di un'edizione limitata, perchè a volte il prodotto è deludente e quindi aspetto di sentire un pò di recensioni. Senza contare che poi, dopo qualche mese, mettono tutto in saldo e lì posso approfittare e prendere qualche cosina in più.
La collezione è vasta, per cui veniamo subito al sodo.
Partendo dagli occhi, la Rebel Romantic propone:
- Metallic Shine Eyeshadows: 6 ombretti in polvere cremosa, al prezzo di 6,90 € ciascuno, hanno tonalità molto particolari. Io ne ho acquistati due, e per ora posso ritenerli un buon acquisto. Affatto polverosi, durano a lungo, il colore è intenso e di buona sfumabilità.

001 - Superb Beige; 002 - Absolutely Rose; 003 - Strong Chocolate

004 - Mysterious Sapphire; 005 - Charming Sage; - 006 - Dynamic Taupe


Io ho scelto lo 002 e lo 003.Il blu è quello un pò più scarsino tra tutti. Dalla foto del sito sembrerebbe chissà che, ma sulla pelle perde tantissimo. Non so sia un problema di carnagione, perchè io ero piuttosto abbronzata quando li ho acquistati. Ma non mi ispirava per niente.
Il grigio e il bianco invece li ho già in altre palette per cui li ho lasciati là.

- Colour Definition Eyeliner and Kajal: sei matite per interno ed esterno degli occhi, costano 5,90 € ciascuna e sinceramente non hanno nulla di molto di diverso dalle precedenti collezioni, per cui non mi hanno attirato granchè. Anzi, se vogliamo, le ho trovate anche un pò più spente. L'unica un pò più interessante era quella chiara, color burro. Sulla qualità in questo caso non vi so dire molto.
Io in negozio ne ho trovate solo 5. Non so come mai, ma l'ho notato anche sulle palettine. Vabbeh...comunque...

Come vedete manca la nera, ma l'unico colore interessante è quello più chiaro. Le altre a mio avviso non hanno davvero nulla di particolare.
Ho però letto pareri contrastanti su queste matite. C'è chi le sta amando proprio per il colore e la tenuta e chi invece, come me, le ha trovate anonime. Fate Vobis!

- Liquid Intense Eyeliner: si tratta di 4 eyeliner liquidi, proposti nei colori marrone, porpora, blu e nero, al prezzo di 6,90 € ciascuno.
Io non sono un'amante degli eyeliner, ma se lo fossi credo li avrei acuistati in almeno due tonalità: nero e porpora. Il nero è superpigmentato, mentre il porpora è davvero bello. La stesura sembra abbastanza semplice, si asciuga tipo in 5 secondi netti e fatica abbastanza a venir via, per cui si può pensare che la durata sia lunga. L'unica perplessità che ho è che quando l'ho lavato è venuto via del tutto a grumi, per cui non so se abbia lo stesso effetto anche sull'occhio dopo qualche ora.
Me lo saprete dire! 

 
 - Reckless Spirit Eyeshadow palette: Mistero! Queste palette sul sito sarebbero 4, ma in ogni negozio io sia andata ne ho trovate solamente 3. La quarta è sparita! Comunque...hanno tutte colori opachi e ognuna è formata da 4 cialdine. Costano 12,90 € ciascuna e possono essere usate sia asciutte che bagnate.
E' il tipico prodotto che in borsetta fa comodo, anche perchè ogni palette ha un piccolo applicatore a spugnetta e lo specchietto, per cui può risolvere un trucco dell'ultimo minuto.
Per queste però aspetterò i saldi, perchè non è che ne avessi un bisogno sfrenato!
Le 4 palette vanno dai toni del rosa - porpora,  al beige -.marrone, dal panna - malva, al grigio -nero. Nessuna da sola ha delle particolarità.
Ripeto: è la classica palettina per un trucco facile e veloce.
Veniamo alle labbra. 
Sicuramente Kiko ha vinto la scommessa di questa edizione limitata proprio con questi prodotti.
Propone 6 rossetti e 6 matite labbra abbinate, con colori che vanno dal rosa al rosso ciliegia.
Fantastici!
Io ne ho comprato uno solo, ma ce n'erano almeno altri due che mi incuriosivano.
Al momento ho comprato solo lo 06, il rosso ciliegia intenso. Dallo stick sembra super scuro, ma in realtà, una volta applicato, è un rosso caldo stupendo.
Partiamo dunque dai rossetti.
- Intensely Lavish Lipstick: 6 rossetti cremosi, dal colore intenso e luminoso. Costano 6,90 € ciascuno.

Di questi vi propongo subito gli swatches.
Dall'alto: 01 - Lusty Peony; - 02 - Pretty Mauve; - 03 . Luscious Red

Dall'alto: 04- Mild Sangria; - 05 - Heavy Cherry; 06 - Melodious Wine
Non so come mai definiscano lo 05 un rosso ciliegia e lo 06 un vinaccia. A me sembrano piuttosto un malva scuro e un ciliegia.
Vi faccio vedere lo swatch sulla mano dello 06 con una luce diversa.
Per me ha poco del vinaccia. Comunque la tenuta è ottima, si stende benissimo e non sbava.
Mi piace molto anche il Mild Sangria (lo 04), ma vedremo più avanti!

- Intensely Lavish Lip Pencil: 6 matite labbra a lunga tenuta. Proposte in abbinamento ai rossetti, alcune non è che ci azzecchino molto con il rispettivo, ma tant'è!
Costano 4,90 € ciascuna.
Non è che ci sia molto altro da dire...
Proseguiamo velocemente col resto dei prodotti perchè sta venendo fuori il post più lungo della storia di Blogger!

- Contouring Pencil Set: Set per il countouring composto da due abbinamenti, uno più chiaro e uno più scuro, per diversi tipi di carnagione. Ogni duo ha il bronzer e l'illuminante e costa 9,90 €. Il prodotto è cremoso e può piacere alle amanti del contouring...quindi non a me!


- Perfecting Bronzer: Terra abbronzante con all'interno una cialdina di cipria perfezionatrice. Viene proposta in due tonalità, al prezzo di 12,90€.
Packaging bellissimo, ma non sono convinta della scrivenza di questo prodotto. Su di me non si vedeva una beata cippa neanche con quella più scura!

- Rebel Bouncy Blush: i blush della collezione sono proposti in 4 tonalità, tutte sul rosato comunque, dal più chiaro al più scuro. Costano 9,90 €. La texture è piuttosto particolare perchè dovrebbero potersi stendere con un pennello, ma sono piuttosto cremosi, per cui risulta difficile. L'effetto è matt-satinato, ma io sono più per i blush tradizionali in polvere, per cui non mi hanno proprio conquistata.


Il primo su di me era invisibile!
Non mi soffermo sul resto della linea perchè mi sa tanto di prodotti di corollario, poco utili e troppo costosi per quello che rappresentano!
A onor di cronaca li cito e basta.
Eyes Potion Perfecting Eye Serum

Glowing Potion Perfecting Serum

Rebel Romantic Mirror

Rebel Romantic Face Brush

Rebel Romantic - Limited Edition -- Kiko Make Up Milano
E così eccoci arrivate alla fine di questa estenuante maratona.
Per concludere posso solo ribadire che Kiko ha scelto davvero un packaging elegante per la sua nuova linea. Nulla a che vedere con l'ultima collezione estiva che sembrava più la fiera dei Polly Pcket.
Mi è piaciuta la scelta dei prodotti, i colori proposti per i rossetti e la completezza della collezione. Mancava solo il mascara, ma era appena uscito l'Extra Sculpt, per cui forse volevano evitare sovrapposizioni.

Voi cosa ne dite? VI è piaciuta la nuova edizione limitata?

Io vi saluto e ci sentiamo prestissimo...c'è un'altra Rebel in uscita...staremo a vedere!

Ciao!!!!
 


lunedì 14 settembre 2015

Pupa Soft and Wild. Le mie impressioni

Arriva l'autunno, e con esso le case cosmetiche lanciano le nuove collezioni, ognuna con il suo stile e i suoi tratti distintivi.
Una di queste è PUPA MILANO, che dopo il successo della collezione estiva "Coral Island", dovuto in gran parte alla buona riuscita dei Long Lasting Lipstick Duo, ritorna in profumeria con "Soft and Wild", con l'obbiettivo di dare alle donne una scelta make up basata sull'eleganza e la raffinatezza, unite a quel piccolo tocco "animalier" che può dare un graffio di contrasto al tutto.
Solitamente attendo con molta curiosità le collezioni di Pupa perchè amo questo marchio da sempre, anche se riconosco che qualche battuta d'arresto e qualche flop l'ha avuto nel corso del tempo.
In generale però ho sempre trovato che si esprimesse, tra le marche low cost, con molta originalità e versatilità. La collezione permanente offre una così vasta gamma di scelta nei colori e nelle texture, sia del make up che negli smalti, che difficilmente si rimane insoddisfatte.

Questa volta però devo dire di essere rimasta un pò delusa, perchè fatta eccezione per un top coat un pò particolare e un eyeliner-kajal, non c'è nulla in questa collezione, che non fosse già presente, in qualche modo, nella collezione permanente.
Vediamo dunque come si compone la nuova edizione limitata.

Come vedete si tratta di 4 rossetti I'm, 5 smalti Lasting Color Gel, un top coat effetto animalier, un duo eyeliner e kajal, 5 ombretti Vamp! e infine un blush.
Nel complesso si presenta molto bene, ma andando a guardare bene i pezzi e provandone alcuni, mi sono resa conto che non c'era nulla, a parte un rossetto, che mi attirasse. Non perchè fossero brutti o di cattiva qualità, ma proprio perchè tra le cose che avevo a casa, c'erano già le stesse colorazioni...e io non ho la collezione make up di Clio!
Prendiamo ad esempio i rossetti: chi ha un minimo di interesse per il make up ha sicuramente due rossetti nude, uno sui toni del rosa e l'altro più marroncino...eccoli! Presenti! Va bene...ma davvero in un'edizione limitata?
Il fucsia non ha nulla di speciale. L'unico davvero bello e particolare è il numero 03, il più rosso per intenderci. E' un color ciliegia, molto luminoso e di sicuro effetto.
da sin: 01 rosa - 02 marroncino nude - 03 berry - 04 fucsia
Passiamo allora agli smalti. Stavolta sono 5 Lasting color gel più un top coat.
Anche qui non è che Pupa si sia proprio fatta fumare il cervello per scovare i colori.
2 rosa chiaro, un fucsia, un ciliegia e un marrone.
Già visti...tutti!
Forse l'unico degno di nota è il marrone perchè io sono convintissima che questo inverno i toni dal rosso scuro-amaranto, passando per i bordeaux, ai marroni, la faranno da padroni.
Davvero non si poteva fare di meglio? I primi due rosa tra l'altro stesi sulle unghie sono praticamente identici secondo me.
Il top coat ha del particolare, perchè all'interno contiene uno smalto trasparente arricchito con glitter dorati e cosini (non saprei come definirli) maculati neri.
Se una ragazza è alle prime armi con la nail art può trovarlo interessante, ma se avete già preso in mano un pennellino da nail art o un dotter, vi basta uno smalto nero per fare un maculato sulle unghie anche più verosimile di quello che verrebbe fuori con questo top coat.
Metto qua sotto la foto di una prova fatta in 5 minuti, compresa l'asciugatura dello smalto di base, delle macchie e del top coat. Non è perfetta, ma standoci qualche minuto di più verrebbe sicuramente più carina...tolto il fatto che a me l'effetto animalier piace solo su un lato dell'unghia e neanche su tutte.


Vogliamo vedere gli ombretti?
Attenzione perchè qui c'è quasi da ridere.
Partiamo con una foto!
Trova le differenze!
Partendo da sinistra sarebbero un rosa, tre tonalità uguali e in ultimo un marroncino-bordeaux invisibile!
Qui hanno toppato proprio! Bellissima la luminosità, ma fantasia zero!
Qui sotto metto la foto delle cialdine.
A vederli singolarmente, uno per uno, sarebbero anche belli (tranne il più scuro che senza una base cremosa scura sotto non si vedrebbe neppure), ma di sicuro non proprio pezzi unici!

Veniamo al blush.
Il packaging è sicuramente carino, anche se già visto (vedi Too Faced), ma il finish è decisamente diverso.
Perchè proporlo solo in una tonalità talmente chiara da renderlo appettibile solo alle carnagioni chiare?
Per il resto del mondo è un pezzo inutile!
Sulla mia mano era assolutamente invisibile!

Infine il duo eyeliner- kajal.
Questo forse è l'unico pezzo in cui si sono buttati in qualcosa di diverso dal solito, sempre pensando alla collezione permanente. Da un lato il kajal e dall'altro un eyeliner in penna con punta fine.
Ma anche qui diciamola tutta: quando aspettiamo le edizioni limitate non lo facciamo per una matita nera, che forse è la prima cosa che compriamo quando iniziamo a truccarci!

Vabbeh...non tutte le ciambelle riescono col buco (cit. Nonna Papera).
Personalmente parlando potrei fare un pensierino per quel rossetto color ciliegia, ma tutto il resto (purtroppo e per fortuna) non mi attrae proprio.

Se volete fatemi sapere se l'avete già vista, se vi è piaciuta, o se invece la pensate come me.
Ciao a tutte! E alla prossima!









domenica 6 settembre 2015

Nailart Fiori su Porcellana

Ciao a tutte!
Ieri sono andata a un matrimonio, e volevo fare una nailart che fosse vivace e allo stesso tempo non eccessiva.
E così è saltata fuori una nailart facilissima, che ricorda un pò i decori sui vasi di porcellana delle nonne...che detta così sembra una cosa brutta. In realtà è venuta piuttosto carina...o almeno a me piace!
Piccola premessa: la nailart sfumata del post scorso è durata 6 giorni...e l'ho tolta per poter fare la nuova il giorno dopo! L'unione top coat Essence con lo smalto Mi-Ny ha fatto miracoli!
Detto ciò, ecco cosa ho combinato questa volta.
La base l'avevo messa il giorno prima, quando ho tolto la precedente.
Ho preparato come al solito ciò che mi sarebbe servito...
- Dotter e Pennellino da nailart con punta superfine
- Top coat Essence Gel Effect
- Smalto Kiko verde Tiffany numero: 526
- Smalto Kiko bianco da French Manicure
- Smalto Kiko Power Pro numero 18 (Iris)
- Smalto Pupa Gummy Matt della vecchia collezione Sporty Chic numero 002 (lilla)
- Un pezzetto di stagnola, o carta forno o un piattino di plastica etc...

PROCEDIMENTO:
Ho steso in due passate lo smalto Iris di KIKO su tutte le dita, fatta eccezione per l'anulare, su cui ho steso il  bianco.
Ho lasciato che lo smalto asciugasse bene e poi ho messo una goccia di viola su un pezzo di stagnola.
Con il pennellino ho preso un pò di colore e ho disegnato dei semicerchi sull'unghia su cui avevo dato la base bianca. Mi aiuto con le tip nel procedimento perchè mentre facevo la nailart rischiavo di rovinare tutto se avessi dovuto fare anche le foto.
Come si può vedere il tratto non è preciso perchè io non sono proprio bravissima, ma in realtà mi è interessato poco perchè nel complesso poi è venuto un bel lavoro (sempre per i miei gusti).
Fatto questo ho aggiunto una goccia di verde sulla stagnola e ho disegnato le foglioline, semplicemente tracciando delle piccole "V" ai lati delle rose.
Ho dato così il tempo allo smalto viola di asciugare, per poi riempire l'interno del fiore con il Lilla di Pupa, per cercare di dargli proprio le sfumature che hanno normalmente i fiori.
Ho fatto quindi 4 puntini di grandezza decrescente con il viola, e qui basta poggiare la punta del dotter sul colore e poi fare i puntini senza schiacciare troppo: il dotter, scaricando il colore, farà puntini sempre più piccoli.
Ho dato il top coat e ho lasciato che asciugasse tutto alla perfezione.

Il risultato sulle unghie è stato questo...

...a me è piaciuto molto. Non è difficile da fare, richiede poco tempo ( io in 40 minuti avevo finito) e non crea problemi nel farla con la mano opposta proprio perchè non dovendo essere chissà quanto precisa, leggere differenze non si notano.
D'altra parte i fiori non sono mica tutti uguali!!!!
Detta dunque la fesseria della serata vi saluto e ci vediamo alla prossima.
Ciaoooo!!!