martedì 26 aprile 2016

La mia esperienza alla Make Up school di Giulia Cova...e qualche acquisto!

Ciao ragazze!
Oggi post lunghetto per raccontarvi una BELLISSIMA ESPERIENZA fatta recentemente nella Bioprufumeria THYMIAMA di Sorbolo (provincia di Parma), in collaborazione con PuroBIO e ALKEMILLA: la MAKEUP SCHOOL tenuta da un'insegnante simpatica quanto brava.
Molte di voi la conosceranno già, perchè ha un canale Youtube piuttosto seguito, e carica video con dettagliate recensioni prodotto da molti anni ormai.


Si chiama GIULIA COVA, è parmigiana e mi è molto piaciuto il suo modo di fare, perchè è stata chiara, precisa, ma sopratutto ha cercato di seguire e dar consigli a ciascuna di noi, senza andare troppo nel tecnicismo, ma molto più sulla pratica quotidiana, che poi in fondo è quella che serve di più a tutte noi che non siamo MakeUp Artist.
Il corso è durato due ore e mezzo, ma purtroppo sono volate via e credetemi...avrei potuto restare altre due ore e mezzo ad ascoltare, provare, sperimentare etc...

Ognuna di noi è arrivata completamente struccata e con i propri pennelli.


Siamo partite dal "Come strutturare la base", vedasi primer, fondotinta, correttore e cipria, al "Trucco Occhi", partendo dalle sopracciglia, per arrivare alle sfumature di un degradè ben fatto, molto elegante e assolutamente portabile.

Quella nell'angolo a sinistra con i capelli lunghi sono io!!!


Da lì siamo arrivate al viso, con terra, blush e illuminante, fino alle labbra e qui ognuna di noi ha scelto se indossare rossetti o gloss.
Ognuno dei prodotti che abbiamo utilizzato era assolutamente BIO, Cruelty Free, Anallergico e Vegan.
Essendo sponsorizzato da PuroBIO e Alkemilla, il grosso dei prodotti utilizzati erano proprio di questi due marchi, ma abbiamo avuto comunque il piacere di provare anche qualcosa di Neve Cosmetics e Nabla.

Al termine del corso abbiamo ricevuto tutte un OMAGGIO da entrambe le case cosmetiche che sponsorizzavano il corso e ognuna di noi penso li abbia molto graditi.

Nel mio caso ho scelto una matita nera occhi di PuroBIO e un ombretto di Alkemilla.




La matita è un semplice Kajal nero, temperabile e sono molto curiosa di provarla nella rima interna.
L'ombretto invece è ottimo per le sfumature e per dare profondità nella piega (questo ve lo posso dire perchè casualmente l'ho provato proprio durante il corso su me stessa).
Si chiama Aragon ed è un marrone opaco sfumabilissimo.

Oltre a questo abbiamo ricevuto anche un sacchetto con tantissimi campioni di prodotto, sopratutto Alkemilla.



Ovviamente al termine del corso abbiamo dato un'occhiata anche alla bioprofumeria in sè e non si poteva andare via a mani vuote!
Mi sono dovuta trattenere abbastanza, perchè ovunque mi girassi c'era qualcosa che attirava la mia attenzione e il portafoglio ha tremato!

Alla fine ho scelto qualcosa che ho provato e mi è piaciuto molto, ovvero il pennello per fondotinta Red Amplify di Neve Cosmetics e il fondotinta Sublime di PuroBIO.



Avevo sentito parlare non tanto bene di questo fondo, ma in realtà io non ho avuto nè difficoltà a sfumarlo, nè un effetto pesantone. Anzi, considerando che poi l'ho tenuto tutto la sera, l'ho trovato molto più confortevole di altri provati finora.

Il pennello...che ve lo dico a fare? E' LOOVEEEEE!!!!!

Ultimo acquisto è uno sfizio che volevo togliermi da un pò, ma aspettavo di vedere se dal vivo mi avrebbe attirato come dalle foto o dai video.




Le foto fanno schifo, ma PEGASUS, di Nabla è davvero un ombretto superbo!

Felice di tutti i miei acquisti!

Per concludere, se avrete occasione di partecipare a corsi di questo tipo, fatelo assolutamente.
Nel mio caso non è stato solo un modo per passare due ore e mezzo di tempo a fare qualcosa che amo da impazzire, imparando qualcosa in più sul make up e condividendo questa esperienza con altre 7 ragazze come me.
Ho anche staccato il cervello dallo stress della settimana lavorativa.

Ringrazio infine Giulia, che continuerò a seguire con piacere sul tubo e spero di riincontrare presto in occasioni simili a questa, la mia amica Mary che mi ha seguito in questa piccola scorribanda e anche la Bioprofumeria Thymiama per avere organizzato l'evento!


Se siete arrivate a leggere fin qui siete delle sante, perciò grazie anche a voi.
Un bacio e alla prossima!

lunedì 18 aprile 2016

Pierre Rene' Professional. Review Ombretti

Ciao ragazze!
Prima review su alcuni dei prodotti acquistati al Cosmoprof.
Ormai ho provato quasi tutto ciò che avevo comprato e tra non molto seguiranno altre personalissime opinioni sugli altri prodottini.
Per chi se lo fosse perso, lascio il link al Post Haul Cosmoprof 2016.

La prima review, come avrete sicuramente intuito dal titolo, riguarda gli ombretti acquistati quasi per caso allo stand di PIERRE RENE' PROFESSIONAL.


Io ho scelto tre tonalità abbastanza particolari, qualcosa che certamente non avevo già tra i miei ombretti  o le palette a casa.
Ciò che mi ha colpito quando li ho scelti è stata la scrivenza, perchè era (ed è) veramente ATOMICA!

Ognuno di questi ombretti era venduto a 2 euro (prezzo fiera), ma in realtà al momento del pagamento mi hanno fatto uno sconticino ulteriore e li ho portati a casa con 5 euro in totale.

La qualità degli ombretti in generale è piuttosto alta, perchè, a parte una scrivenza assolutamente innegabile, la durata sulla palpebra è altissima e l'effetto colore sulla pelle è lo stesso che si vede in cialda.

Vi parlerò però dei singoli ombretti, perchè ognuno di loro ha caratteristiche proprie, abbastanza differenti tra loro.
Parto con quello che mi è piaciuto meno, ma che continuerò a usare perchè il colore è da urlo!

1 - ARTIC NIGHT 

E' un blu notte intensissimo, con un sottostante nero e "mille più uno" riflessi blu.
E' un ombretto che anche usato da solo, permette di realizzare dei bellissimi smokey eyes.


Ha una consistenza abbastanza particolare, in polvere, ma con una stesura che ricorda molto gli ombretti in crema...comprese le difficoltà nelle sfumature!
Questa difficoltà è forse la nota peggiore di questo ombretto, perchè se non lo si sfuma a dovere il rischio è che se ne vada nelle pieghe della palpebra (cosa che a me è successa la prima volta che l'ho indossato).


E' bellissimo sia da solo, sia abbinato a ombretti metallici grigio chiaro, magari applicati al centro della palpebra mobile e sfumato con ombretti taupe opachi.
Il consiglio è di fare la base viso e occhi dopo l'applicazione dell'ombretto perchè eventuali fall out verranno immediatamente eliminati e corretti.
Altra nota non proprio positiva è la rimozione....E' UFFICIALMENTE UN OMBRETTO COZZA!
Vi assicuro che io di ombretti ne ho provati tantissimi, di mille texture diverse, normali e waterproof e non ho mai trovato un ombretto così difficle da rimuovere!
Si ancora alla palpebra come le cozze alle alghe sugli scogli!
Perciò munitevi di pazienza e un buon bifasico perchè una normale acqua micellare gli farebbe solo il solletico!

2 - LAST CALL

Il secondo ombretto di cui vi parlo è un fucsia accesissimo, molto bello per la stagione primaverile ed estiva, per chi non ha paura di osare con i colori, e per chi ama i trucchi importanti.


Mi dispiace che come al solito la foto non renda pienamente giustizia al colore fantastico di questa cialdina.
Questo è un ombretto che spolvera meno rispetto al precedente perchè la consistenza è quasi più a favore della crema che della polvere, ma anche stavolta il consiglio è di fare la base dopo l'applicazione dell'ombretto.
Si stende facilmente, sia con il pennello che con le dita e non ho riscontrato particolari difficoltà nella sfumatura.


Non va nella piega dell'occhio e anche questo resta esattamente dove l'hai messo, anche tutto il giorno, finchè non decidi di struccarlo, incontrando stavolta molte meno difficoltà.
E' bello abbinato con altra gradazioni di colore, come il viola o il lilla.
Mi piacerebbe vederlo in abbianmento con Lilac Wonder, di Nabla, che purtroppo ancora non ho ( ma prima o poi...).
Io l'ho usato per lo più steso come protagonista sulla palpebra mobile e poi sfumato con un tortora quasi invisibile nella piega, accentuando la parte esterna dell'occhio con ombretti viola e neri e illuminando l'angolo interno con illuminanti rosati.

3 - REALITY

Questo è di certo l'ombretto più portabile,  quello che indossereste con meno fatica, perchè si possono abbinare molte tonalità di colore e tirar fuori trucchi sia di uso quotidiano, sia più sofisticati per la sera.


E' sfumabilissimo, molto resistente, assolutamente non polveroso e di non difficile rimozione.
E' di fondo un viola, con sfumature  grigie  e taupe all'interno.
Si stende meglio con il  pennello che con le dita.


Questo l'ho usato per lo più sfumato con ombretti opachi color tortora, intensificando l'angolo esterno con ombretti marrone scuro e con colori chiari (rosati o color champagne) nell'angolo interno, andando poi a giocare con gli stessi colori nella rima inferiore.

Mi scuserete se non ho inserito nel post qualche scatto dei make up realizzati con questi ombretti.
Ci ho provato, ma la definizione della mia fotocamera non è assolutamente in grado di cogliere le sfumature e rischiavo di falsare i colori degli ombretti.

Se può interessarvi gli stessi ombretti si trovano sul sito di Maquillalia, al costo di 3,49 euro.

Io spero che questo post vi sia piaciuto o che vi abbia fatto scoprire qualcosa di nuovo.
Fatemi sapere se invece conoscevate già questi ombretti e come vi siete trovate.

Alla prossima!
Un bacio




giovedì 14 aprile 2016

Piccoli acquisti primaverili. Parte 1. Make Up

Ciao a tutte!
Ecco che finalmente la primavera si fa sentire davvero e, non so voi, ma io comincio ad aver voglia di fare delle belle passeggiate, un bel pò di sano shopping e scoprire le novità e i colori di una stagione fantastica!

Questo sarà dunque il primo di alcuni post che ho intenzione di scrivere a riguardo e ovviamente partiremo con il make up e qualche altra cosina per le unghie.

Sono stata all'Oviesse qualche giorno fa e, incredibile ma vero, ho trovato tutte le ultime collezioni quasi intonse!

Gli unici articoli in edizione limitata che ho preso sono stati della "WAKE UP, SPRING!" di Essence.


- Smalti Tie & Dye  (02- Spring a ling a ling) Prezzo: 4,99 euro

Sono tre smaltini da 5 ml ciascuno, per creare l'effetto ombrè.
Il primo degli smalti infatti, quello grigio, è ad alta coprenza, e funge da base, mentre gli altri due, un lilla e un viola, sono trasparenti, ma stratifcati possono essere usati per creare diverse gradazioni di colore.


 

Nella prima foto noterete quasi solo la trasparenza, mentre nel secondo, dove sono già due passate, comincerete a vedere più colore.
E' chiaro che essendo la base trasprente, non si può pretendere una gran resa, ma credo che stesi sull'unghia, con una base sotto, possano dare un bell'effetto, molto delicato.

Una passata


Due passate
Pois con il dotter sulla base
Come vedete, anche se la foto, tanto per non smentirmi, fa un pò pena, già stesi sulla base assumono una tonalità diversa, ma non saranno mai coprenti, salvo stendere 5 o 6 passate...e in ogni caso non è quella la loro natura.

- Accessori per capelli (Flowers in the air) Prezzo: 1,89 Euro

Sono due semplicissime forcine, una rosa e l'altra fucsia, con un piccolo decoro floreale in cima.


- Nail stickers (01 - Blossom) Prezzo: 1,69 Euro







Adesivi per le unghie che renderanno le mie nail art un tripudio di farfalline e fiorellini!
Questi mi piacciono proprio tanto e non vedo l'ora di usarli!

Sempre di Essence, ma della collezione permanente, ho preso l'ennesimo pennellino per l'ombretto. Ne ho già altri due e li uso tantissimo. Resistono bene anche ai lavaggi e per 1,69 Euro trovo che si potesse proprio portare a casa...sopratutto perchè i pennelli occhi non sono mai abbastanza!

Speravo di trovare anche la nuova collezione di P2, ma ho trovato sempre il solito stand sfigatello, neanche troppo fornito.
Ho comprato solo le gocce Quick Dry, visto che ne avevo sentito parlare bene e se riuscissi a trovare in queste il sostituto della gocce di Pupa, che non costano pochissimo, sarebbe fantastico!
Queste erano anche scontate e le ho pagate 1,74 Euro anzichè 2,49.
Prezzo ottimo...per ora ho constatato che non ungono come quelle di Essence, che ho cestinato, ed è già una gran cosa. Vedremo se in effetti mi aiuteranno a far asciugare lo smalto in tempi brevi.


Ultimo acquistino, forse il preferito perchè la studiavo da un pò, è la palette Comfort Zone di WET'N WILD.
Anche questa pagata una sciocchezza (4,54 Euro, anzichè 6,49), ha 8 ombretti, disposti su due file e ciascuna cialda è pensata per una zona particolare dell'occhio e diversi tipi di Make Up.



Dagli swatches noterete che gli ombretti della prima fila verticale sono più adatti per trucchi sobri, giornalieri, da università o ufficio, mnetre quelli della fila di destra sono fantastici per trucchi un pò più elaborati.



 Quel verdino e il duochrome marrone-verde (foto in basso) sono in assoluto i miei preferiti. Cercherò di fare qualche foto dei make up che riuscirò a realizzare così magari da condividerla con voi.

Con questo per ora è tutto...spero di potervi aggiornare presto con gli altri acquisti che ho già fatto e che sicuramente farò nei prossimi giorni.

Un bacio a tutte voi!
Alla prossima!

giovedì 7 aprile 2016

Home Decor: il mio comodino

Ciao a tutte!
Oggi avevo voglia di scrivere un post un pò diverso dal solito.

Non sono mai stata molto brava nelle scelte degli accessori per la casa. Ho sempre badato più all'utilità degli oggetti e alla praticità, lasciando sempre un pò da parte i discorsi estetici e di pura bellezza.
Seguendo alcuni blog e alcuni profili instagram però, mi sono resa conto che potevo unire il discorso pratico a quello estetico, ottenendo forse un giusto compromesso.

Quello di cui vi parlerò oggi, molto in breve, è come ho organizzato il comodino della mia camera da letto, in modo da renderlo accessibile, non troppo ingombro, ordinato e anche carino (almeno per i miei gusti!).

Parto subito facendovi vedere come si presenta:


Come vedete il comodino in sè non è niente di speciale...il più classico dei comodini Ikea, bianco, con due cassetti scorrevoli molto capienti.
Nel primo conservo orologi, collanine e qualche bracciale.
Il secondo è destinato ai collant in fantasia.

Sopra ho voluto renderlo un pò più colorato mettendo questo vaso (sempre di Ikea), con tre bei tulipani (ovviamente finti) di colori diversi.

Il libro che vedete ("Le bugie degli altri") è ad oggi già stato terminato e riposto nella libreria, sostituito da uno nuovo, per cui uno spazio è sempre destinato alla lettura pre-nanna!

La scatola azzurra che sta dietro invece è uno dei miei rari momenti Art-Attack!


Era una normale scatola in legno chiaro, di quelle che si trovano nei negozi di decoupage.
Non ho fatto altro che colorarla con colori acrilici, dando qualche sfumatura, così che ricordasse il mare, poi ho attaccato le conchiglie (d'inverno la spiaggia è piena zeppa di conchiglie stupende e io le raccolgo ogni volta che vado in Sardegna a gennaio) e infine ho lucidato col Vernidas (che puzza terribilmente, ma sigilla tutto in maniera stupenda).

All'interno della scatola conservo tutte quelle piccole cose che prima lasciavo un pò sparse sul comodino e creavano sempre disordine.


All'interno troviamo dunque due creme mani (la Neutrogena è per il mio ragazzo, quella de L'Occitane per me), due burri labbra (quello di Erbolario è in assoluto il mio preferito), uno specchietto e qualche accessorio per i capelli, che di solito cambia perchè dipende da come mi sono pettinata quel giorno.

Noterete che manca una cosa fondamentale per chi legge di notte, ovvero una Abat-jour...che in realtà c'è...ma fa talmente schifo che mi vergognavo un pò a mostrarla in foto!
Avete presente le vecchie lampade col paralume da cui scendono tutti i fili?
Io al momento sono ancora in affitto, per cui il grosso dell'arredamento non è mio (per fortuna!), inclusa la famosa lampada da vecchia bacucca!
Vorrà dire che aggiornerò il post quando mi sarò trasferita...o quando semplicemente avrò un'altra lamapda!

Questo è tutto.
Spero che questo breve post vi sia piaciuto.
Alla prossima! Baci!

lunedì 4 aprile 2016

Perchè alle altre piacciono e a me no? I miei Flop per le unghie!...e due addii!

Ciao a tutte!
Finalmente torno con un nuovo post che riguarda i prodotti per le unghie!
Da un pò di tempo mi sta capitando una cosa molto strana: moltissime ragazze parlano bene di un prodotto, che poi io puntualmente mi riprometto di provare, lo acquisto e .... altrettanto puntualmente a me fa schifo!
Ma com'è possibile?
In alcuni casi mi sono chiesta se stessi sbagliando io qualcosa, mentre in altri proprio non mi capacito di come si possa farne recensioni positive!
Possibile che il comportamento sulle unghie sia diverso, un pò come il make up su pelli diverse?
Fatemi sapere se questa cosa capita anche a voi...

Continuando, vi farò vedere qualche prodotto di quelli che per me sono FLOP ASSOLUTI E SENZA SPERANZA!






ESSENCE - Top Coat Quick Dry:
Asciugatura rapida? MA DE CHE????

Questo top coat non solo non  asciuga rapidamente, ma al contrario NON SI ASCIUGA MAI! E' molto liquido ed è un gran traditore! Quando pensi che sia asciutto, appoggi il dito delicatamente sull'unghia e sembra davvero che lo sia...poi fai un gesto diverso, anche non troppo intenso e TAC! Ti accorgi che lo smalto si è spostato e LO STRAMALEDICI in circa 3 lingue diverse!
Per me è un floppissimo e lo cestinerò sicuramente perchè non saprei neanche trovargli un utilizzo diverso!

ESSENCE - Express dry drops


Ho comprato queste gocce nella convinzione che fossero simili a quelle di Pupa...e mai sbaglio fu più clamoroso! Non solo non mi fanno asciugare in fretta lo smalto, ma sono più oleose dell'Extravergine di Oliva!
Inutile dire che tra una passata e l'altra di smalto sono inutilizzabili, ma anche alla fine del lavoro, tutto questo unticcio, a parte il farmi un pò schifo, rischia di non farti capire se lo smalto sia asciutto o meno e quindi vai a lavarti le mani (prima di lasciare la Sacra Sindone su qualche abito!) e rischi di rovinare tutto perchè magari gli ci voleva ancora un minuto!
Pessime! Da cestinare!

P2 - Quick Clean - Nailpolish Remover

Di questo prodotto ve ne parlai anche nel post collaborazione con P2. Dei tre prodotti che mi avevano inviato questo era l'unico che non mi era piaciuto...e tuttora non ho cambiato idea!
So che qualcuna di voi l'ha ricevuto e l'ha trovato un buon prodotto, ma a me proprio non riesce a piacere e credetemi...l'ho provato e riprovato, lasciando il prodotto pochi secondi, lasciandolo in posa di più, con smalti chiari e con smalti scuri, con top coat e senza...e il risultato è sempre lo stesso!
Fateci caso...se aveste lo smalto sulle unghie e non aveste l'acetone o il solvente, cosa fareste per rimuoverlo?
Semplice...basterebbe dare un'altra passata di smalto sull'unghia e rimuoverlo subito, portando via anche lo smalto asciutto che sta sotto.
Questo è quello che fa il Quick Clean, ma con più fatica e senza alcuna precisione, tanto che i bordi spesso restano sporchi!
Per me è di sicuro un flop e non vale la pena spenderci dei soldi, per pochi che siano.

Mi-Ny Art Lacquer

Basta l'immagine per capire vero?
Vedete quel giallo trasparente che sta esattamente sotto il tappo? Ecco...non è il colore della boccetta, ma dello smalto! Dovrebbe (condizionale d'obbligo!) essere uno smalto per nailart con una profusione esagerata di glitter oro...che ovviamente stanno tutti bellini dentro la boccetta e mai che ne venisse su uno col pennellino!!!!
Accidenti a lui! Questo lo pagai pure abbastanza e dopo aver provato a usarlo una volta e averlo quasi defenestrato, ho deciso che ve ne parlo, ve lo sconsiglio e poi lo butto!
Non amo Mi-Ny in generale, ma questo prodotto andrebbe proprio tolto dal commercio perchè è un insulto all'umana pazienza!

Orkide - Smalto Matt 

Questo va un pò fuori dal discorso del "Ne avevo sentito parlar bene" perchè se trovo una sola di voi che lo conosce giro in vestaglia a mezzogiorno per la piazza!
Lo comprai l'anno scorso al Cosmoprof perchè costava pochissimo...e c'era un ottimo motivo se costava poco!
E' uno smalto verde smeraldo, neppure male come colore...se non fosse che si stende una fetecchia, ha un finish matte che a me non fa impazzire, e non è mai omogeneo, neanche con tre passate!
Un anno di tempo nella mia postazione è pure troppo...è arrivato il momento di dirgli Ciao!

Per finire, tanto per restare in tema di spazzatura, diamo anche l'estremo saluto a due smalti che in realtà ho amato tanto, ma ormai sono vecchi e densi, per cui non più utilizzabili.

Il primo è il 159 di Kiko...della vecchia numerazione....non credo neppure che lo facciano più! Ce l'ho da circa 6 anni! Era arrivato il suo momento!
L'altro è uno stupendo color corallo di Maybelline che ho amato alla follia, ma anche questo è vecchietto e ha bisogno di andare in pensione!

Ragazze con questo è tutto!
Fatemi sapere se anche voi a volte vi chiedete come sia possibile odiare un prodotto che tante altre amano, quali sono i vostri flop o se condividete la mia opinione su questi prodotti!

Io vi saluto! Alla prossima!!!!